Da Stek a Szczesny mille guanti da Roma

Cinque anni di Roma americana e tanti numeri 1 in maglia giallorossa. Da Stekelenburg con Luis Enrique ad Alisson il prossimo anno

di Redazione, @forzaroma

Il tema portieri a Trigoria è veramente molto caldo in questi giorni. Ma, come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, in questa Roma americana lo è sempre stato. Dai tempi di Luis Enrique quando venne scelto StekelenburgGoicoechea scelto da Zeman fino ad arrivare al derby del 26 maggio con Lobont  in porta. Dall’anno successivo però arrivo De Sanctis, insieme a Skorupski. Il primo per due anni fu un titolare affidabile e sicuro e ancora oggi si sente importante, per questo vorrebbe continuare a fare il secondo altri dieci mesi per poi fare il dirigente, come vorrebbe Pallotta.

Con Alisson in arrivo e De Sanctis riconfermato, di certo però il portiere della prossima stagione non sarà Szczesny, destinato ad un ritorno all’Arsenal. I londinesi lo lascerebbero partire solo a peso d’oro e i 3 milioni netti l’anno di stipendio sono un esborso economico che la Roma non può e non vuole permettersi.

(C.Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy