Con Berardi e Pastore una Roma esagerata

Affare in chiusura, la punta a 20 milioni. Monchi: “Fidatevi”

di Redazione, @forzaroma

Anche un tiro mancino per la Roma: quello di DomenicoBerardi, l’allievo preferito di Eusebio Di Francesco. Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, la trattativa con il club di Squinzi è ormai alla strettafinale, anche se gli interessati attendono luglio per gli annunci di prammatica. Ma il prezzo è già fatto: 20 milioni. E anche i rappresentanti del giocatore stanno discutendo con i dirigenti romanisti i dettagli del nuovocontratto.

La Roma – oltre alla formula del prestito con obbligo di riscatto – vedrebbe volentieri al Sassuolo uno tra Zaniolo e Antonucci. Se su Berardi il d.s. Monchi prende tempo, sul resto è abbastanza esplicito. “Florenzi? Il rinnovo non è facile. È un giocatore forte e non abbiamo ancora un accordo, ma vogliamo che rimanga. Nainggolan? Abbiamo fatto una scelta, so che qualcuno capisce e altri no. È arrivata un’offerta e abbiamo trovato un accordo. Il mio mestiere è fare delle scelte e le faccio a testa alta. Di Radja voglio solo pensare al bello passato insieme. Comunque abbiamo preso 8 giocatori e siamo vicini a Bianda. Penso che nessuna squadra in Europa ha preso così tanti calciatori. Si parla sempre di vendite, ma abbiamo ceduto il belga, Skorupski e Tumminello. Siamo tranquilli e senza dover pensare al Fair Play Finanziario; non tutti possono dirlo. Ci sono regole sportive ma anche economiche. La Roma l’anno scorso era in difficoltà, invece oggi abbiamo qui Pastore. Sono momenti da godere”.

Ma c’è l’ombra di Alisson. “Finora non ci sono offerte. Aspettiamo che finisca il Mondiale, ma il mio pensiero è che resti. Certo, non esiste un giocatore incedibile. Sarebbe la miglior risposta affermarlo, ma non è così. Nessuna squadra può dirlo di nessun giocatore”. Ed è per questo che le trattative con Areola vanno avanti spedite.

(M. Cecchini – C. Laudisa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy