Caso Cox, sentenza rinviata a oggi

Il giudice: “Gli eventi di quella sera hanno rovinato la reputazione del calcio. Un uomo – denominato N40 – ha aggredito il Signor Cox ed è lui la persona che lo ha colpito”

di Redazione, @forzaroma

Il verdetto è stato rimandato ad oggi. In tarda mattinata, o nel pomeriggio, Filippo Lombardi, il tifoso della Roma a processo per l’aggressione a Sean Cox del 24 aprile scorso prima della semifinale di andata della Champions tra il Liverpool e i giallorossi, conoscerà il suo destino. Ieri – come riporta “La Gazzetta dello Sport” – la giuria della Corte di Preston si è riunita senza raggiungere un verdetto definitivo, rimandato ad oggi. Il giudice di Preston: “L’attacco al signor Cox è stato spaventoso, lui è una vittima innocente dell’episodio. Gli eventi di quella sera hanno rovinato la reputazione del calcio. Un uomo – denominato N40 – ha aggredito il Signor Cox ed è lui la persona che lo ha colpito, anche se non ci sono prove che lui e Lombardi avessero avuto contatti”. E qui spunta il 3° indagato, il tifoso in attesa di essere estradato in Inghilterra, accusato di aver materialmente colpito Cox. Per i disordini di quel 24 aprile, è stato già condannato a 2 anni e mezzo un altro tifoso Daniele Sciusco.

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy