Roma, a Trigoria inizia il Garcia 3. Il tecnico: “Non vedevo l’ora di iniziare”

Per Totti è la stagione numero 23. Recuperati Castan e Strootman. Univo volto nuovo quello di Iago Falque

di Redazione, @forzaroma

Nuovo inizio a Trigoria. La terza stagione di Garcia è cominciata questa mattina, i 26 convocati (9 della Primavera) si sono presentati in orario al centro sportivo, accolti da una cinquantina di tifosi mattinieri. Il primo a varcare i cancelli è stato l’eroe del derby, Yanga-Mbiwa, l’ultimo invece Gervinho, un po’ più imbronciato degli altri. I nazionali si presenteranno direttamente il 14 luglio, quando la squadra partirà per la tournèe in Australia e Indonesia. Intanto, Pinzolo è pronta ad accogliere i giallorossi, che dopo la sgambata di oggi pomeriggio al Bernardini andranno a faticare nel più fresco Trentino.

«Sono contento ed entusiasta, non vedevo l’ora di iniziare», ha detto Garcia ai microfoni di Roma Tv. Le novità a Trigoria non mancano, dalla palestra rinnovata ai nuovi arrivi nello staff: «Ci sono cose da sistemare, ci sono un nuovo staff e un nuovo team manager. Le vacanze sono andate bene, sono rimasto sempre collegato con Sabatini e Pallotta. Saremo tutti al massimo per fare una grande stagione e continuare sulla striscia di quelle scorse. I ragazzi li ho ritrovati bene, con entusiasmo. Ho voluto molti giovani con noi, a parte Iago Falque non ci sono nuovi per il momento».

La casella degli acquisti è tutta da riempire, ma due innesti erano già in casa: «Castan e Strootman rappresentano il nostro primo mercato, perché ci sono mancati molto lo scorso anno». Restano due punti interrogativi, ma loro sono ottimisti: «Sono un uomo nuovo e sono pronto per tornare», giura il brasiliano, «voglio giocare tante partite e vincere qualcosa», i buoni propositi di Kevin.

Totti è alla stagione numero 23 con la maglia giallorossa e si è tirato a lucido per ripartire al meglio: «Ha sempre il buonsenso – si complimenta Garcia – di presentarsi in gran forma: ha uno stile di vita da atleta». Il capitano è già sul pezzo: «Mi gratifica e mi onora indossare questa maglia per la stagione numero 23. L’estate è stata bella, poi gli ultimi giorni mi sono messo in forma perché l’adrenalina è tanta». L’unico volto nuovo, Iago Falque, scalpita: «Non vedevo l’ora di ricominciare con questa grande squadra. Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy