Roma, assalto Champions

Roma, assalto Champions

Sarà un match importantissimo quello contro il Napoli per i giallorossi: l’obiettivo è il quarto posto

di Redazione, @forzaroma

Si è spento il sole di questo “derby”, così sentito quando in campo scendevano le antagoniste della Juventus, che con l’arrivo di Ronaldo è diventata ancor più irraggiungibile in Italia e ha fatto il vuoto dietro di sé. Il Napoli si è dovuto rassegnare all’idea di non poter contendere lo scudetto alla superpotenza bianconera, che la Roma quest’anno vede col binocolo. Come riporta Il Tempo, fino alla stagione scorsa erano loro due ad alternarsi alle spalle dei più forti, negli ultimi 5 anni le strade di giallorossi e partenopei erano allineate. Oggi pomeriggio la Roma può provare ad accorciare le distanze, deve farlo per ridimensionare il fallimento e continuare a sperare nel quarto posto, con la consapevolezza che non dipende solo da lei. Il destino sembra aver orchestrato tutto per pareggiare i conti col Napoli. Le ambizioni all’Olimpico dovrebbero costituire un fattore importante per la Roma, che deve rialzarsi e cercare di andare a prendersi quello che vuole: essere con continuità tra le grandi d’Europa. Dall’altra parte c’è un avversario  che rischia di distrarsi pensando all’Arsenal, con Insigne grande assente della sfida nella capitale per una semplice contrattura all’adduttore che non gli dovrebbe impedire, invece, di giocare giovedì il quarto di finale. Ranieri spera di aver premuto i tasti giusti per preparare al meglio questo derby del Sole che sembra non avere più l’appeal dei bei tempi e la tiepida risposta del pubblico ne è la prova: 11 mila biglietti venduti a ieri, circa 35 mila spettatori totali. Ancelotti ha una storia in sospeso con la Roma e un conto aperto con Ranieri, che non è mai riuscito a battere: 3 ko e 3 pareggi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy