Rinnovi, tocca a Nainggolan e Manolas

Discorsi rimandati a fine stagione invece per Strootman, con lui per il momento vale l’accordo sulla parola data durante il travaglio del lungo infortunio

di Redazione, @forzaroma

Stagione in pieno corso e un capitolo dedicato ai rinnovi ancora tutto da sistemare. Sono stati registrati comunque nuovi passi avanti in casa romanista, dove Nainggolane Manolas aspettano il proprio turno in attesa di ricevere la chiamata definitiva da parte della società.

Dopo l’ultimo incontro andato in scena il 5 settembre scorso tra Walter Sabatini e l’agente del difensore greco, Yannis Evangeloupolos, un altro appuntamento tra le parti è stato programmato nei prossimi giorni: la volontà reciproca si basa sul prolungamento di un anno (forse due) del contralto in scadenza 2019 e sull’adeguamento dell’ingaggio del ragazzo, che si avvicinerà alla soglia dei 3 milioni di euro netti a stagione (rispetto agli 1,8 garantiti quest’anno).

Potrebbe arrivare in tempi ancora più brevi l’ufficialità per Nainggolan, che vedrà ritoccarsi il proprio stipendio di circa un milione senza però intaccare la durata del contralto in essere fino al 2020. L’agente del belga Alessandro Beltrami ha già trovato l’accordo con il club giallorosso, intenzionato a chiudere a breve almeno una delle due situazioni rimaste in stand by. Discorsi rimandati a fine stagione invece per Strootman, con lui per il momento vale l’accordo sulla parola data durante il travaglio del lungo infortunio.

(A. Serafini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy