Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Tempo

Mourinho resta in silenzio dopo la polemica di Sozza

Getty Images

José Mourinho ieri ha deciso di non tenere la consueta conferenza stampa prima del match con l'Inter dopo le polemiche che si sono create dopo la designazione di Sozza per la partita di domani

Redazione

Anche Mourinho è rimasto senza parole. Niente conferenza stampa o intervista pre partita prima dell'Inter. Lo Special One sceglie il silenzio come alla vigilia della gara d'andata e di quella disputata a febbraio in Coppa Italia. Adesso però alla base della decisione non sembrano esserci motivi sentimentali, ma la voglia di non alimentare ulteriori polemiche arbitrali dopo la designazione di Sozza per il match di domani, come riporta Il Tempo. Nel post partita di Napoli alcuni membri dello staff hanno protestato per la direzione di gara nel corridoio degli spogliatoi. Lamentele provocate dall'arbitraggio di Di Bello e dal Var di Paolo.

Domani a dirigere la sfida del Meazza con i nerazzurri sarà Sozza, designazione che ha scatenato l'ira dei tifosi. Sozza infatti è nato a Milano nonostante faccia parte della sezione di Seregno: dettaglio non da poco agli occhi dei romanisti che hanno scatenato polemiche. In realtà è proprio per le spiccate doti mostrate in campo che il designatore Rocchi ha deciso di affidare il big match a uno dei direttori di gara più giovani e promettenti.

Oggi la Roma scenderà in campo per la rifinitura prima di partire per Milano. Mourinho può contare su tutta la rosa ad eccezione di Zaniolo che sta recuperando dalla distorsione alla caviglia squalificato per la gara di San Siro. Ieri intanto il club ha ospitato al Fulvio Bernardini sessanta società di Roma e del Lazio, iniziativa volta a rafforzare il legame storico tra la Roma e le realtà del territorio che stanno diventando sempre più importanti. Al meeting ha partecipato anche il general manager giallorosso Tiago Pinto.