Una passeggiata romana

Il successo netto della Roma sul Cluj vale il primato nel gruppo A, con 3 punti su chi insegue

di Redazione, @forzaroma

Show della Roma nella notte in cui abbraccia il maestro Gigi Proietti all’Olimpico: 5-0 (risultato inedito in questa competizione) contro il Cluj, demolito alla svelta nel 3° match di Europa League, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. Il successo vale il primato nel gruppo A, con 3 punti su chi insegue.

Finalmente il turnover abbondante, con 7 novità dopo il successo con la Fiorentina, dà ragione a Fonseca che, risparmiando i titolari, si avvicina ai sedicesimi. I Friedkin, del resto, si tengono stretta questa coppa. Il risultato è in cassaforte già in 34 minuti: 3 reti e Cluj umiliato. Tecnicamente e tatticamente. E gara a senso unico.

Bastano 57 secondi a Mkhitaryan per interrompere il digiuno: rete di testa su cross di Spinazzola. Pau Lopez è ancora da applausi in coppa: bravo sul diagonale di Hoban. A metà tempo il raddoppio di Ibanez: 1° gol in giallorosso su corner di Veretout e pure lui di testa. Si sblocca pure Mayoral, ultima rete il 16 luglio a Vigo con la maglia del Levante. Fa il centravanti, partecipa quel che basta e chiude l’azione più bella: fuga a destra di Peres che scarica la palla a Mikhitaryan, svelto a imbucare per l’incursione di Veretout. Sinistro, respinta del portiere Balgradean, in tilt fin dall’inizio, torre di Peres piombato in area per il tap in dell’attaccante. Che concederà il bis nella ripresa. L’assist ancora di Peres. Fonseca, in 9 partite stagionali, già conta 10 marcatori diversi. E dal campionato scorso sono 22: nessun collega in Serie A ne ha avuti di più. E, come se non bastasse, la Roma è l’unica formazione dell’Europa League con 3 reti firmate dai difensori: Peres, Kumbulla e Ibanez. Nel 2° tempo, il turnover continua in corsa: subito Jesus, Pellegrini e Pedro. Poi anche Smalling e tanto per non farsi mancare niente l’esordio di Milanese, classe 2002 e 23° giocatore schierato in meno di 2 mesi. Prima del poker di Mayoral, protesta del Cluj: fallo da rigore di Pellegrini su Carnat. Milanese festeggia il debutto con l’invito per Pedro che, con il 4° gol stagionale, sventola la manita. Ciao Giggi!!!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy