Smalling, la difesa ha ritrovato il leader: “Pronto a giocare pure con lo Shakhtar”

Giovedì in dubbio Ibanez, out Dzeko torna Kumbulla

di Redazione, @forzaroma

I pezzi, pian piano, cominciano, a essere rimontati al proprio posto, svcrive Alessandro Angeloni su Il Messaggero. Il rientro di Smalling dà buone sensazioni: la Roma, con l’inglese, sembra aver colmato un vuoto là al centro della difesa, questo almeno è ciò che si percepisce al di là della sfida vinta con il Genoa. Il ginocchio non sembra dargli problemi e anche lui, per sua stessa ammissione, è pronto “a giocare ogni tre giorni“.

Ed è questo il vero dilemma: la Roma dovrà scendere in campo giovedì contro lo Shahktar, quattro giorni dopo la sfida con il Genoa. Veretout è fermo e tornerà ad aprile, così come sono fermi Ibanez e Dzeko. Torna Kumbulla, un’alternativa in più in difesa. Che sta andando avanti da un po’ con Cristante, dignitosissimo e affidabile giocatore ma non proprio adatto a stare lì.  “Sappiamo che adesso dobbiamo fare il più punti possibile. Ce la giochiamo per rimanere nella zona Champions, abbiamo fatto un passo in avanti rispetto allo scorso anno. Ho saltato molte partite quest’anno e volevo giocare novanta minuti e aiutare la squadra. Si è visto lo spirito collettivo e la squadra ha lottato fino alla fine. La Roma ha bisogno di me? E io devo farmi trovare pronto ed essere in condizioni e giocare ogni 3/4 giorni. Nei grandi club si è chiamati a disputare tante gare in rapida successione. Sono contento di aver potuto giocare col Genoa e mi auguro di poterlo fare anche giovedì perché sì, è bello allenarsi, ma ai calciatori piace giocare anche le partite“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy