Ranieri: “La reazione è stata ottima. Entrare in Europa ancora possibile”

Ranieri: “La reazione è stata ottima. Entrare in Europa ancora possibile”

Il tecnico: “La squadra mi è piaciuta per orgoglio. Dobbiamo essere soddisfatti di quanto fatto”

di Redazione, @forzaroma

Un punto che rischia di non servire a nulla, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. La sensazione dell’ennesima occasione persa aleggia sull’Olimpico ma Ranieri prende tutti in contropiede: “Non è facile stare nei nostri panni, credo che i tifosi debbano essere contenti. La squadra mi è piaciuta per orgoglio e reazione. Dobbiamo essere soddisfatti di quanto fatto, nell’ultima gara con la Fiorentina avevamo preso 7 gol, per questo ho chiesto di stare attenti a non dare profondità e siamo stati bravissimi. Abbiamo saputo reagire, rimontare due volte è stato eccezionale. Abbiamo fatto due gol meravigliosi, abbiamo vinto diversi duelli, ho visto lo spirito guerriero che ci era mancato. Dovevamo far vedere ai tifosi che possono contare su di noi e che c’è ancora possibilità di entrare da qualche parte in Europa”.

L’espressione “da qualche parte” è emblematica, ed è indice che per il tecnico anche l’Europa League è diventata a questo punto un obiettivo.  Con il gol di ieri, Zaniolo è salito a 6 reti in stagione: “Sì ma deve ancora migliorare, va a ricevere palla spalle alla porta e per i centrocampisti è facile prendere palla e gamba e gli arbitri lasciano correre.Ma è giovane e può crescere”. Plaude alla prova di Kluivert: “Ho fiducia in Justin, ha velocità e fa buoni cross. Avevo bisogno di coprire e attaccare Biraghi e lo ha fatto molto bene”.

Postilla finale su Schick e Pastore, finito malinconicamente in tribuna: “Possono dare un contributo nel finale di stagione: Patrik è un grande giocatore ma deve vincere la timidezza. Javier ancora non è pronto, può darci una mano, a patto che entri con la cattiveria mostrata dai compagni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy