Pallotta, pressing su Friedkin per la cessione

Pallotta, pressing su Friedkin per la cessione

Il presidente della Roma appare spazientito per il protrarsi della firma dei contratti preliminari

di Redazione, @forzaroma

Resta in stand-by la trattativa tra Dan Friedkin e James Pallotta a causa Covid-19 che oltre al Paese ha bloccato anche il calcio italiano, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero.

Il presidente della Roma appare spazientito per il protrarsi della firma dei contratti preliminari e fa trapelare che non sarebbe il coronavirus a rallentare l’iter,ma il magnate texano. È evidente che Jim abbia fretta di vendere il club alla cifra inizialmente pattuita per non perdere milioni preziosi,ma è nei diritti di Friedkin capire come evolverà la situazione italiana ed europea prima di buttarsi in un business a sei zeri.

Il valore della Roma attuale non coincide più con quello di qualche settimana fa per via delle partite non giocate, dell’incertezza sul proseguimento del campionato e delle coppe internazionali.

Pallotta può solo aspettare e avere pazienza fino a quando la situazione si stabilizzerà e la controparte potrà determinare il valore del reale club in questo momento storico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy