La rinascita di Spinazzola. Da scarto a insostituibile

L’esterno ha riconquistato tutto: la Roma, il posto da titolare, la fiducia di Fonseca, la Nazionale

di Redazione, @forzaroma

Sarebbe stato l’interprete perfetto di Sliding-doors. Perché la storia di Spinazzola non ha nulla da invidiare a quella di Gwyneth Paltrow nel film del regista Peter Howitt, scrive Stefano Carna su Il Messaggero.

Undici mesi fa, il laterale era stato ceduto all’Inter. Tutto fatto prima che le visite mediche venissero prese come pretesto dal club nerazzurro per far saltare una trattativa già chiusa e che prevedeva lo scambio con Politano. Rientrando da Malpensa, a Fiumicino ad attenderlo c’erano appena tre-quattro cronisti: “Deluso? Penso solo alla Roma”. Detto, fatto.

Oggi Spinazzola si è ripreso tutto con gli interessi: la Roma, il posto da titolare, la fiducia di Fonseca, la Nazionale e per non farsi mancare nulla, nel frattempo, sta per diventare per la seconda volta papà. Come se non bastasse, Per chiudere il cerchio, colui che tecnicamente lo stava spingendo lontano dalla Capitale (Kolarov), ora lo ha sostituito nella rosa di Conte con risultati negativi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy