La Juve si allena a Trigoria, i tifosi della Roma furibondi

di finconsadmin

(Il Messaggero – M.Ferretti) Il pullman ha attraversato il cancello verde del campo Agostino Di Bartolomei alle 13.22 in punto, atteso nel piazzale da un nutrito gruppo di tifosi con sciarpe e bandiere. Roma in partenza per Terni? Macchè: Juventus in marcia verso il Cavalieri Hilton, sede del suo ritiro capitolino. Possibile? Tutto vero. La Juventus ieri ha svolto a Trigoria l’allenamento mattutino in vista della partita di stasera contro la Lazio.

Un Bernardini blindato, security privata e polizia in ogni angolo, impianto off limits anche per qualche dipendente della Roma che ha dovuto faticare e dare mille spiegazioni per poter raggiungere il proprio posto di lavoro. Ma la presenza della Juventus nella casa della Roma non è affatto piaciuta ai tifosi giallorossi, che attraverso radio e social network, hanno manifestato tutto il proprio, profondo malumore. Ricordando, oltre tutto, che ieri ricorreva il quinto anniversario della morte del presidente Franco Sensi.

 

 CAFFÉ E AMMAZZACAFFÉ – Dopo il «Carrera ha vinto più di Zeman» di John Elkann (16 agosto 2012); dopo il preparatore dei portieri Claudio Filippi (e non Carrera, come era accaduto in precedenza con Antonio Conte squalificato) in conferenza-stampa prima di Juventus-Roma (28 settembre 2012), tanto per non allontanarci dalla cronaca, cioè senza andare a scomodare l’aggressione a Dino Viola nella tribuna autorità del Comunale di Torino (campionato 1985-86), i tifosi della Roma si sono beccati anche gli storici nemici bianconeri in casa. Segno che la rivalità tra i due club non è più così accesa; segno che quel famoso caffè servito in Campidoglio dal sindaco Walter Veltroni a Rosella Sensi e Antonio Giraudo (2004) era davvero buono, al punto di meritare l’ammazzacaffè di ieri mattina; segno che nel calcio moderno ormai tutto è possibile, anche dimenticare la storia. Al di là di tutto questo, ne converrete, ha fatto un certo effetto vedere, anzi sbirciare la Juventus in allenamento a Trigoria, con l’ad Beppe Marotta nelle vesti di Walter Sabatini a bordo campo; oppure Paolo Bertelli, il preparatore atletico juventino ex Roma, farsi la foto nella palestra del Bernardini con Vito Scala.[…]

 

«UNA VERGOGNA» – I tifosi della Roma, come detto, non hanno digerito assolutamente le immagini di Buffon, Chiellini o Bonucci padroni di casa al Bernardini (e non a Tor di Quinto, come pensavano i giocatori salendo sul pullman) e hanno criticato aspramente la dirigenza giallorossa, arrivando a chiederne le dimissioni. «Al peggio non c’è mai fine, vergogna. A quando l’allenamento della Lazio?», il messaggio più accorato e gettonato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy