Golubovic, idee chiare «Io, terzino e centrale giallorosso da sempre»

di finconsadmin

(Il Messaggero – E. Giulianelli)  Il colpo di mercato che Sabatini ha in canna ha un nome e un cognome: Petar Golubovic, classe 1994, difensore serbo in forza all’OFK Belgrado. Campione d’Europa con la sua Nazionale Under 19 lo scorso agosto e già nel giro dell’Under 21.

Petar, è vero che è molto vicino alla Roma? «La trattativa è in fase di definizione. Penso che l’affare si concluderà nei prossimi giorni». Quali aspetti mancano da definire per vederla con la maglia giallorossa? «Il mio agente si sta occupando degli aspetti economici e contrattuali, spero arrivino al più presto all’accordo». Sembra impaziente di venire a giocare con la Roma. «Sì, lo sono. Può sembrare una frase fatta, ma diventare un calciatore della Roma è sempre stato il mio sogno. Ho una maglia di Totti che mi è stata regalata quando avevo cinque anni: ricordo chiaramente la scritta dello sponsor». L’affare è per l’estate? «Per gennaio è complicato, riprenderemo il discorso per giugno, ma credo che andrà tutto per il meglio». Che tipo di calciatore è? «Sono un terzino destro che si adatta bene anche al centro».

Sta imparando l’italiano? «Sì, da un po’ di tempo lo sto studiando: da quando mi è stata prospettata l’opportunità di venire a giocare da voi». Quindi è da molto che va avanti la trattativa con la Roma? «Gli osservatori mi seguono dalle mie prime apparizioni nel massimo campionato serbo con l’OFK Belgrado. Dopo la vittoria degli Europei in Lituania l’interessamento si è fatto più concreto».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy