Caso Jesus, l’uomo daspato: “Ero furioso e ho sbagliato, chiedo scusa”

Caso Jesus, l’uomo daspato: “Ero furioso e ho sbagliato, chiedo scusa”

“Non mi è piaciuto che la Roma mi abbia condannato a una gogna mediatica superiore a quella che meritavo”

di Redazione, @forzaroma

Il caso Jesus stavolta ha fatto rumore. La Roma spera che il “tifoso” daspato a vita possa diventare un simbolo e che Lega e gli altri club seguano l’esempio. L’uomo, riporta il Messaggero, ha provato ad abbozzare delle scuse: “Ho sbagliato. Ho chiesto immediatamente scusa al giocatore e alla Roma per quello che ho scritto, anche perché non voglio in nessun modo danneggiare l’immagine del club. Io non sono razzista, ma non mi è piaciuto che la Roma mi abbia condannato a una gogna mediatica superiore a quella che meritavo”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy