Scopriamo le sei mosse decisive

di finconsadmin

Roma-Juventus non è solo una sfida tra due eterne rivali. Di mezzo, in questa stagione, c’è anche l’aspetto tattico ed il confronto a distanza tra due allenatori simili per certi versi ma lontani per alcuni dettagli fondamentali: come riporta l’edizione odierna del «Corriere dello Sport», sia Rudi Garcia che Antonio Conte hanno studiato a fondo il modo di giocare dei rispettivi avversari e, di conseguenza, la maniera in cui approcciare la gara nella maniera migliore. Ecco le sei mosse che potrebbero risultare decisive:

 

 

1) – Per la Roma sarà fondamentale lo spostamento di Francesco Totti verso la zona gol, senza Destro il capitano deve diventare l’uomo più pericoloso ed il punto di riferimento per i compagni quando si tratterà di attaccare.

 

2) -Per la Juventus il ruolo di Pirlo è sempre quello più importante: se, come sembra, Rudi Garcia non darà compiti di marcatura asfissiante sul regista, i bianconeri potranno contare sulle sue geometrie e sul supporto di Marchisio.

 

3)Maicon viene dal turno di riposo in campionato e Rudi Garcia si aspetta da lui il massimo supporto in fase di attacco: sette giocatori che spingono in avanti e tre che difendono, così Garcia ha impostato la filosofia giallorossa e le incursioni del brasiliano potranno essere l’arma in più.

 

4) – Con il turn over annunciato in attacco, per Sebastian Giovinco sarà la prova d’appello: Conte sceglierà lui per mettere in difficoltà la Castan e Benatia, la fantasia e l’agilità contro i muscoli della coppia difensiva romanista.

 

5) – Oltre Totti, in attacco ecco Florenzi e Gervinho: il dinamismo degli esterni giallorossi proverà a mettere in difficoltà Peluso e Isla, esterni di giornata nello schieramento juventino.

 

6)Arturo Vidal è l’uomo che fa saltare gli schemi avversari: come successo in campionato, Conte si affiderà al cileno per sfidare il centrocampo e la difesa della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy