«L’Udinese? Bisogna stare attenti, a volte parte male e poi stupisce»

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – Dall’inizio ha garantito che la Roma ha un potenziale da vertice e non ha modificato il suo punto di vista nell’analisi delle prime otto giornate di campionato. Ma nella corsa ai primi posti non sottovaluta il Milan nonostante le difficoltà stagionali: «E’ una squadra diversa dallo scorso anno perché non ha più gente che realizza (tradotto: manca Ibrahimovic, ndr) ma come volume di gioco e come supremazia sul campo si comporta nello stesso modo. Anzi, ha più riserve in organico. Perciò ha più possibilità di recuperare posizioni». […]
E’ tutto aperto insomma, a patto di non sottovalutare avversari come l’Udinese: «E’ una buona squadra. L’ho vista a Napoli, dove ha perso giocando un ottimo calcio. Il mercato l’ha cambiata. Ma pure un paio di anni fa l’Udinese era partita con quattro-cinque sconfitte di fila e poi è entrata in Champions. Dobbiamo stare attenti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy