La Roma stoppa Pjanic: «E’ incedbile»

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport) Pjanic piace quando non gioca. Ma piace ancora di più quando gioca e mostra tutta la sua qualità. E così le ultime partite della Roma hanno messo di nuovo in vetrina uno dei migliori talenti della squadra. Ieri a Pjanic ha dedicato un ampio servizio L’Equipe, l’autorevole quotidiano francese, confermando le notizie delle scorse settimane: Barcellona e Tottenham sono interessate al giocatore e hanno stanziato circa 15 milioni per prenderlo. La Roma però resisterà a ogni tentazione. «E’ incedibile» assicurano da Trigoria.

 

 

FELICE – Peraltro Pjanic, che in Francia è molto conosciuto avendo giocato con Metz e Lione, non ha alcuna intenzione di andarsene, almeno fino alla fine della stagione. Ci sono stati momenti, quando Zeman lo lasciava fuori, in cui aveva pensato di mollare la Roma. E lo sfogo del derby, con tanto di insulti, è stato il momento più brutto. Ma adesso Pjanic è contentissimo, si diverte in campo, si sente «libero di esprimermi» e non considera la possibilità di un trasferimento. Come ha confidato proprio a L’Equipe dopo la partita contro la Fiorentina: «Non esiste un giocatore contento di andare in panchina. Ma il rapporto con l’allenatore è molto buono. Ho approfittato del periodo in cui non giocavo per lavorare di più e per dimostrargli che non mi sarei rassegnato. Credo che lui abbia capito» .

 

 

CRESCITA –Da quando è tornato titolare Pjanic, la Roma ha vinto quattro partite su quattro: «Ma non c’è collegamento tra le due cose. La verità è che tutti abbiamo capito di dover lavorare meglio per cancellare il brutto inizio di campionato e rincorrere il terzo posto, che è un obiettivo alla nostra portata» . A maggior ragione con l’aiuto di gente come Totti e De Rossi: «Sono due campioni. Da loro ho imparato tanto, non solo in campo ma anche nello stile di vita da tenere fuori. Mi auguro che Daniele non vada via perché è un calciatore di classe mondiale. Quanto a me, non si può mai sapere quello che succederà. Ma io sono felice nella Roma, percepisco la stima di tutti nei miei confronti, e voglio onorare il contratto che ho firmato un anno fa» . Scadenza 2015: c’è tempo…

 

rob.mai.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy