Supermarket Roma

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) Da Vucinic a Riise passando per Doni e Julio Sergio: mezza Roma sta per sbarcare in Premier League.

Il ds giallorosso Walter Sabatini dopo aver concluso gli acquisti di Bojan e Angel (entro venerdì arriverà l’ufficialità) e in attesa di definire l’affare Stekelenburg, si occuperà di sfoltire una rosa extra-large. Chi ha già le valigie in mano è Doni che domani volerà a Liverpool per firmare un biennale da 1 milione a stagione. La Roma non incasserà un euro dall’operazione. Anzi, la società giallorossa dovrà concedere una buonuscita da 1,5 milioni al portiere.

Unico caso di minusvalenza per un giocatore preso a parametro zero. Poi sarà il turno di Julio Sergio, anche lui diretto in Inghilterra. Il West Bromwich è pronto a formulare un’offerta da 3 milioni. Tornerà nel Regno Unito anche Riise.

L’arrivo in giallorosso di Angel (e quello possibile di Insua) chiuderà le porte della fascia sinistra al norvegese che, in scadenza di contratto nel 2012, lascerà la capitale per giocare al fianco del fratello minore nel Fulham. Più complicata appare la cessione di Vucinic. Il suo procuratore, Alessandro Lucci, domani sarà di nuovo a Londra per parlare con il Tottenham. La dirigenza degli Spurs vuole accontentare il tecnico Redknapp (che stravede per il montenegrino) ed è disposta a versare 16 milioni. Finora la migliore offerta presentata alla Roma, ma siamo ancora lontani dalla richiesta di Sabatini (20 milioni). Altre sterline sono pronte da Manchester per De Rossi. Il City offre 35 milioni, ma Sabatini ha dichiarato il giocatore «incedibile» e in settimana incontrerà il suo procuratore per definire il rinnovo.

Sul piede di partenza anche Borriello e Menez (richiesti dal Psg) mentre la cessione di Barusso (al Livorno) consentirebbe alla Roma di tesserare un extracomunitario in più. Le partenze di Greco, Brighi, Rosi e Simplicio assicureranno invece un tesoretto da 10-15 milioni che sarà reinvestito per l’acquisto di un terzino e di un centrale difesivo. Oltre a Kjaer e Heitinga c’è da segnalare la candidatura di Jorgensen, classe ‘90 del Copenaghen. Mentre dalla Spagna Bojan rivela: «Ho rifiutato un’offerta del Getafe. Spero di dimostrare quanto valgo nella mia prossima squadra». (ass)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy