Stekelenburg, assalto finale

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista-C.Zucchelli) «Entro mercoledì la Roma avrà un nuovo portiere». Arriva direttamente da Riscone la notizia che entro due giorni si chiuderà la vicenda legata all’estremo difensore.

In pole c’è sempre Maarten Stekelenburg, anche se ieri Sabatini ci è andato, come al solito, coi piedi di piombo. «È un giocatore dell’Ajax», ha detto sorridendo durante la conferenza stampa, salvo poi aggiungere: «È un nostro obiettivo».

In realtà è molto di più: è la prima scelta, il giocatore individuato dalla società dare sicurezza a un ruolo in cui negli ultimi anni ci sono stati troppi problemi. Questo è stato un fine settimana di calma, ma da domani il ds si rimetterà al lavoro per chiudere la trattativa. E non è escluso che possa volare di nuovo ad Amsterdam. Forte del sì del giocatore deve raggiungere l’accordo con l’Ajax, cosa non semplicissima, stabilendo quanto pagare di base (intorno ai 6 milioni) e quanto dare in bonus legati al piazzamento della squadra. Sembra definitivamente tagliato fuori dai giochi Kameni, anche se in Spagna dicono che all’ultimo minuto potrebbe esserci qualche novità.

VUCINIC È l’altro argomento di mercato toccato da Sabatini. Entro due settimane il suo futuro si dovrebbe decidere. In Inghilterra lo vogliono lo United (Ferguson assicura che il mercato dei Red Devils è chiuso, ma in realtà un sondaggio per Mirko è stato fatto), il City e anche l’Arsenal (e se fosse Wenger il grande allenatore che ha chiamato Sabatini nei giorni scorsi?), mentre in Italia ci sono Inter – che però non ha ancora contattato nessuno – e la Juventus. I contatti con il procuratore di Vucinic ci sono stati, quelli con la Roma, almeno ufficialmente, ancora no. In settimana qualcosa potrebbe – e dovrebbe – sbloccarsi. Sabatini, seppur a malincuore, è entrato nell’ordine di idee di cedere il giocatore ma vuole almeno 18 milioni in contanti. L’unica contropartita che accetterebbe, lo ha ammesso lui stesso, è Marchisio, ma a Torino vogliono trattenerlo su precisa indicazione di Conte. Possibilità di restare alla Roma? Poche, pochissime. Anche se il giocatore ieri era sorridente, sereno e, in ogni caso, non ha alcuna intenzione di andare allo scontro con la società giallorossa.

JULIO SERGIO Mercoledì il portiere, che in questo ritiro non si è praticamente mai visto, andrà a Lecce in prestito (anche se in Francia parlano di un interesse del Psg). La Roma contribuirà a parte dell’ingaggio. A Lecce, e sempre in prestito, dovrebbe tornare anche Bertolacci. Accumulare ancora esperienza, per di più con la garanzia di giocare titolare, è l’obiettivo del centrocampista.

CENTRALE «La Roma prenderà ancora un altro centrale », ha detto sempre Sabatini. La lista sembra ristretta a uno tra Silvestre e Kjaer, che sono due giocatori che piacciono molto a Sabatini. Sia il Catania sia il Wolfsburg devono però abbassare le pretese perché la Roma, che ha già tre centrali di alto livello, non intende svenarsi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy