Roma, missione per Clichy

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – P.Torri) Londra: Clichy. Amsterdam: Stekelen­burg. Barcellona: Bojan. Milano: le comproprie­tà, con un occhio particolare a quella tra Inter e Bologna per Viviano; Buenos Aires: Lamela, Al­varez, Pastore e si potrebbe continuare.

Il giro del mondo in una settimana o poco più, settima­na in cui potrebbe cominciare a prendere forma concreta la nuova Roma. Da questo tour de force è at­teso Walter Sabatini che ieri sera, poco prima delle venti, si è imbarcato su un volo Alitalia diretto a Londra. Dove, forse, oggi potrebbe anche incontrare Franco Baldini di rientro da Copenaghen dove nella serata di ieri ha seguito la naziona­le inglese Under 21 impegnata nel­l’Europeo di categoria.

CLICHY – Che l’esterno sinistro fran­cese dell’Arsenal, sia un obiettivo della Roma, è un fatto certo. Baldi­ni e Sabatini vogliono portarlo a Trigoria, sponsorizzando l’acquisto con la cessione di Riise per poi af­fidare il ruolo di vice della corsia sinistra al gio­vane Crescenzi rientrato dal prestito al Crotone. Sabatini dice che a Londra dovrà verificare la di­sponibilità del giocatore, disponibilità peraltro che di massima già c’è stata. Semmai dovrà tro­vare un punto d’incontro sul prezzo del cartellino di un giocatore che andrà in scadenza il tren­ta giugno del prossimo anno. Wenger ha già fat­to capire di essere disponibile alla cessione, ma la richiesta iniziale è stata superiore ai dieci mi­lioni. La Roma non ne vuole spendere più di set­te- otto. Con la complicità del giocatore, si può ar­rivare a dama.

STEKELENBURG – Domani sera Sabatini è imbarca­to su un volo che da Londra lo porterà in poche decine di minuti ad Amsterdam. Cioè casa Ajax. Cioè il club che come portiere titolare ha Maar­ten Stekelenburg, pure lui in scadenza il trenta giugno del 2012, nazionale olandese, opzione gial­lorossa per il ruolo di portiere. La primissima scelta rimane Viviano (che ha già detto sì), ma se alle buste, il portiere dovesse diventare intera­mente dell’Inter, l’affare potrebbe complicarsi. E allora l’olandese diventerebbe il primo obiettivo. Sempre in Olanda, poi, Sabatini po­trebbe avere un incontro anche con i dirigenti dell’Az Alkmaar dove il tito­lare in porta è l’argentino (con pas­saporto comunitario) Sergio Ro­mero, altra opzione per la porta ro­manista.

BOJAN – Nella mattinata di martedì, Sabatini da Amsterdam volerà a Barcellona. Dove è intenzionato a perfezionare l’acquisto di Bojan Krkic. L’affare è molto avanti, c’è solo da mettere a punti i numeri della trat­tativa che dovrebbe concludersi con la formula del prestito con ri­scatto e controriscatto. Il numero da definire è quello del controri­scatto che la Roma vuole un po’ più sostanzioso di quello che pretendono i catalani. Il giocatore, peraltro, che nei giorni scorsi ha par­lato più di una volta con Luis Enrique, ha già da­to la sua piena disponibilità al trasferimento e tutto fa ritenere che potrebbe essere lui il primo colpo in entrata della Roma americana.

COMPROPRIETA’ – Nella serata di martedì il ds gial­lorosso rientrerà in Italia, forse farà tappa a Ro­ma per poi partire la mattina dopo alla volta di Milano dove entro le diciannove di venerdì pros­simo dovranno essere definite le comproprietà. Guberti e Curci sono destinati a tornare per poi probabilmente essere rivenduti, da definire il fu­turo di Rosi, soprattutto se a destra dovesse arri­vare un altro giocatore nel ruolo di esterno basso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy