Parte la nuova Roma

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – M.Ferretti) Parte la nuova Roma. Quella che avrà sul ponte di comando lo statunitense Thomas Richard DiBenedetto, arrivato nella Capitale ieri alle ore 23,25 proveniente da Londra, e lo spagnolo Luis Enrique Martinez Garcia, sbarcato ieri pomeriggio a Fiumicino, sulla panchina della prima squadra.

Nuova Roma perchè nuovo è l’amministratore delegato, Claudio Fenucci, nuovo (o vecchio?) sarà il direttore generale, Franco Baldini, e nuovo è anche il direttore sportivo, Walter Sabatini. Molte novità anche nello staff tecnico, con le sole conferme di Aurelio Andreazzoli e Guido Nanni, e il ritorno a Trigoria di Franco Tancredi nel ruolo di preparatore dei portieri: per il resto, quattro collaboratori di Luis Enrique, con Ivan De la Peña, alla sua prima avventura da allenatore (in seconda), un gradino avanti agli altri. Un po’ meno nuova (per ora) è la squadra affidata al tecnico asturiano: la Roma non ha ancora ufficializzato alcun acquisto, ma giocatori come Bojan Krkic (atteso in queste ore a Roma, ma deve terminare le vacanze), Erik Lamela (con l’Argentina Under 20) e Josè Angel Valdes (oggi sarà a Roma, firmerà un quadriennale e ripartirà per le vacanze) vanno già considerati giallorossi a tutti gli effetti. E il diesse Sabatini è al lavoro no stop, anche per le cessioni. Il numero dei tesserati, però, è ancora altissimo così la Roma è stata costretta a dividere i convocabili in due gruppi: il primo composto da coloro che stamane dovranno presentarsi a Trigoria (non c’è un solo volto realmente nuovo) e che venerdì partiranno alla volta di Riscone di Brunico; il secondo formato dai giocatori in attesa di sistemazione, che si alleneranno al Bernardini da sabato 16. Ieri sera la doppia Roma è stata ufficializzata da Luis Enrique («Forza Romaaa», ha urlato ai cronisti che lo attendevano a Fiumicino) che, dopo esser atterrato intorno alle 18, ha voluto immediatamente incontrare tutti i suoi collaboratori per stabilire il programma di lavoro dei prossimi giorni. Stamane entro le ore 10 al Bernardini dovranno presentarsi in 23, che alle ore 10,30 andranno in campo per il primo allenamento. Eccoli: portieri Lobont, Curci e Julio Sergio; difensori Juan, Cassetti, Rosi, Crescenzi, Antei e Cicinho; centrocampisti De Rossi, Pizarro, Perrotta, Taddei, Brighi, Bertolacci, Viviani, Greco e Verre; attaccanti Totti, Vucinic, Borriello, Menez e Caprari. Non convocati, tra gli altri, Fabio Simplicio, Okaka, Guberti, Barusso e Antunes. C’è invece il giovanissimo Valerio Verre, classe 1994, campione d’Italia con la Primavera di Alberto De Rossi come Viviani, Antei e Caprari. Nella lista Bertolacci e Crescenzi, rientrati dai prestiti a Lecce e Crotone.

Tom DiBenedetto ieri era a Londra: prima ha incontrato gli avvocati Roberto Cappelli e Mauro Baldissoni e anche Franco Baldini, poi in serata si è imbarcato per Roma in compagnia di Baldissoni. Non è escluso che il bostoniano, ieri a Fiumicino marcato strettissimo dagli uomini della scorta, in giornata faccia un salto a Trigoria per salutare la squadra, di certo sarà domani al Bernardini per incontrare la stampa avendo al proprio fianco Luis Enrique e Cappelli, attuale presidente della Roma, che venerdì illustrerà la campagna-abbonamenti per il prossimo campionato. «Sull’As Roma tutto va avanti regolarmente. La società lavora nell’ottica della nuova stagione, entro la fine del mese di luglio sarà tutto a posto. Non ci sono negatività su questo fronte», ha detto l’amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy