«Roma americana il 4 luglio»

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – P.Torri)Habemus contratti di fi­nanziamento. Unicredit ha detto sì. La nuova Roma è a un passo.

Come, peraltro, era previsto. Non è stato mai un mistero, del resto, che il definitivo semaforo verde agli accordi trovati il quindici aprile scorso a Boston, dovesse essere certificato dal Consiglio d’amministrazione dell’Istituto bancario di piazza Cordusio, an­dato in scena ieri. E così è anda­ta.

TUTTO FATTO –Dunque: c’è stato il «via formale su tut­ti i prerequisiti per andare a firmare il contratto di cessio­ne della Roma, tut­te le formalità in­terne sono state completate». Lo ha annunciato, al ter­mine del Cda, l’am­ministratore dele­gato di Unicredit, il dottor Federico Ghizzoni, nel breve incontro che ha avuto con la stam­pa al termine del Cda. E’ quello che mancava per pas­sarealla fase finale di un’opera­zione che è cominciata quasi un anno fa. Cioè i contratti di finan­ziamento (trenta e dieci milioni) e l’impegno per un primo aumen­to di capitale quantificabile in trentacinque milioni. Stamattina i contratti saranno spediti ai lega­li degli americani, lo studio To­nucci in Italia, lo studio Bingham a Boston, che dovranno verificar­li ( con un occhio particolare al tasso d’interesse che a Boston creò qualche problemino), certi­ficarli, approvarli.

Ci sarà biso­gno tecnicamente di qualche giorno per ilclosing. Con ragio­nevole certezza si può dire che ci sarà entro il quindici luglio a vo­ler essere prudenti. Il dottor Pao­lo Fiorentino, numero due di Uni­credit, è stato ancora più ottimi­sta sulla chiusura definitiva del­l’affare:«Noi stiamo già lavoran­do come se se la nuova società fosse già costituita. Per il closing abbiamo indicato la data del quattro luglio, giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti( in realtà negli Usa si festeggia l’Indipendence day ndr),noi ci auguriamo che gli americani vo­gliano trascorrere le feste già in Italia. In ogni caso, se non chiu­deremo il quattro luglio, sarà comun­que in quei giorni ».

FENUCCI –Il dottor Fiorentino, che non si è tirato indietro di fronte alla ri­chiesta di un’inter­vista televisiva, ha anche aggiunto qualcosa a proposi­to del costituente organigramma del­la nuova Roma. Franco Baldini e Walter Sabatini so­no già una certezza, presto saranno af­fiancati, oltre che dal presidente DiBenedetto, anche da un ammi­nistratore delegato, come ha ri­velato il dottor Fiorentino:«Clau­dio Fenucci è un target, contiamo di averlo a bordo. Aspettiamo, anche perché Fenucci ha un con­tratto con il Lecce sino al trenta giugno ». A proposito di società, c’è da registrare anche un’altra novità. Sempre ieri, infatti, è sta­to raggiunto l’accordo con Danie­le Lo Monaco che, con un con­tratto di consulenza, sarà il nuo­vo responsabile dell’ufficio stam­pa del club giallorosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy