Lamela, adesso costa la metà

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – P. Bruni) – Florent Malouda potrebbe essere il nome nuovo nella ricca lista della spesa di Walter Sabatini. L’esterno offensivo del Chelsea, infatti, parrebbe non rientrare più nei piani della società di Abramovich per la prossima stagione e un suo arrivo nella Capitale, dopo che la Roma già l’aveva cercato negli anni scorsi, avrebbe più di una possibilità di concretizzarsi.

La concorrenza, tuttavia, sarebbe folta e spietata: Inter, Milan e Paris Saint Germain. Qualche spiraglio di luce, invece, nell’affare Erik Lamela. Con la retrocessione del River Plate nella serie B argentina, il prezzo del talentuoso trequartista quasi sicuramente scenderà di alcuni milioni di euro. Dai diciotto chiesti ripetutamente da Passarella, presidente dei “Millonarios”, si dovrebbe arrivare fino a dodici scarsi. Almeno. Un bel balzo indietro che, oltre ad agevolare economicamente i giallorossi, potrebbe ridurre di molto i tempi per la chiusura dell’affare. Inoltre, con l’inizio della “Copa America” (venerdì la gara d’apertura fra Argentina e Bolivia) Sabatini potrà battere tutte le strade che portano ai migliori talenti del torneo organizzato dalla CONMEBOL e vedere all’opera alcuni interessanti prospetti. Tanti argentini, ma non soltanto loro. Ci sono un paio di ragazzotti giudicati potenzialmente adatti al grande salto in serie A: i cileni Bruno Romo e Felipe Gutiérrez.

Il primo, classe 1989, difensore di centottantasei centimetri che milita nel Palestino, l’altro, appena ventenne, centrocampista mancino di proprietà dell’Universidad Catolica. Sul fronte italiano, invece, vanno registrate l’ennesime dichiarazioni di Donato Di Campli, agente di Marco Verratti, talentuoso diciottenne del Pescara. «E’ vero che è seguito dalla Roma – ha spiegato il procuratore al sito romagiallorossa.ite recentemente ne ho parlato con Sabatini ma ci sono pure altre squadre sul mio assistito. Se lo dovessi paragonare ad un giocatore, direi Pizarro, sia per le doti tecniche sia per quelle fisiche». Operazioni in entrata ma anche alcune partenze. C’è una lunga lista di calciatori che potrebbero lasciare Trigoria e andare a tentare la fortuna altrove. Barusso, ad esempio, rientrato dal prestito a Livorno, quasi sicuramente preparerà nuovamente i bagagli e la conferma arriva da Leonardo Giusti, l’uomo che cura i suoi interessi: «Il Direttore (Sabatini, ndr) non l’ho ancora incontrato – ha raccontato a forzaroma.info –, perché è stato molto impegnato con l’operazione dell’allenatore e la risoluzione delle varie comproprietà. Dovremmo vederci entro un paio di giorni per parlare del futuro di Ahmed. Grazie all’ottimo campionato disputato in Toscana, molte società italiane e straniere, soprattutto francesi, sarebbero prontissime ad aprire una trattativa con la Roma». Infine, un paio di voci che provengono da Genova, sponda Sampdoria. La società blucerchiata, metabolizzata la retrocessione nella serie cadetta, sta pianificando il proprio futuro e avrebbe messo gli occhi su due giovani del vivaio romanista: Gianluca Caprari e Alessandro Florenzi. Vedremo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy