Il lungo addio di Zeman

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) – A Trigoria la coltre di fumo e sogni lasciata da Zeman ? ancora densa. Si ? capito ieri quando il boemo ? arrivato al Bernardini: i circa 50 tifosi presenti lo hanno investito d?affetto. Lui non ha risparmiato foto, autografi e qualche battuta. ?Sono triste, ? normale. Ho parlato con la societ?, sono venuto qui per questo. Soldi? Non ne abbiamo parlato, per quelli c?? tempo?.[…]

 

Il boemo ha parlato separatamente prima con Baldini e poi con Sabatini: a entrambi ha detto che non si aspettava l?esonero 72 ore dopo la fiducia accordatagli. Poi ? passato a dare l?in bocca al lupo ad Andreazzoli e ha salutato tutti: dai guardiani al barista. Dei giocatori ha visto solo Totti. ?Ma non mi hanno giocato contro, sono altri i problemi?, ha dichiarato il tecnico che a Mediaset ha poi dichiarato: ?I tifosi meritavano pi? soddisfazioni, non ci sono riuscito ed ? questo il dispiacere pi? grande per me. Perch? non ? andata bene? Nella Roma ci sono problemi?.

Intanto ? andato in scena la prima a ranghi ridotti del duo Andreazzoli-Muzzi preceduta dal discorso alla squadra del nuovo tecnico: ?Liberatevi delle paure?, il succo. Gioved?, col rientro dei nazionali, toccher? a Baldini e Sabatini parlare ai giocatori. L?allenamento ? durato 90 minuti e l’atmosfera ? sembrata distesa con Totti che scherzava con Muzzi (?Ti vedo ingrassato?). A proposito del neo vice allenatore: ? stato bersaglio dei tifosi per il suo passato: ?Un altro laziale a Trigoria?. Infine, Osvaldo ieri ha twittato alla fidanzata che gli chiedeva se era ancora arrabbiato: ?Ora non sono pi? ansioso?. Merito dell’esonero di Zeman? [,…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy