Il 26 luglio primo vero test con il Psg

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – G.D’Ubaldo) Si va definendo il programma precampionato della Roma. L’unico punto interrogativo riguarda la tournèe americana, che il futuro presidente DiBenedetto vorrebbe fare in ogni caso.

RADUNO – La squadra si radunerà a Tri­goria il 12 luglio. L’arrivo a Brunico è previsto per venerdì 15 in serata, con un volo privato fino a Bolzano e poi trasfe­rimento in pullman nella località della Val di Fiemme. La co­mitiva giallorossa sa­rà formata da un mas­simo di 55 persone. La squadra, sotto la guida di Luis Enri­que e del suo staff, resterà a Riscone fino al 26. Giocherà due partite. La pri­ma, una sgambatura, domenica 17, con­tro una selezione di dilettanti locali. La seconda è in programma sabato 23, probabilmente contro il Sudtirol, squa­dra di Prima Divisione. Martedì 26 la squadra si trasferirà in pullman a In­nsbruck, dove in serata (inizio ore 20) è in programma un triangolare contro la formazione locale del Wacker In­nsbruck (massimo campionato austria­co) e un avversario di prestigio: il Pa­ris Saint Germain che si è affidato a Leonardo. Sarà il primo test vero per la Roma di Luis En­rique contro l’ex tec­nico di Milan e In­ter. Un appuntamento suggestivo. La squadra rientre­rà subito dopo a Ro­ma con un charter da Innsbruck.

AMERICA – Intanto si continua a lavora­re sulla tournèe negli Stati Uniti. In re­altà si tratterebbe di due partite, con partenza il 29 luglio (dopo due giorni di riposo al termine del ritiro), la prima il 30 e la seconda il 4 agosto, subito dopo il rientro in Italia. Le avversarie do­vrebbero essere squadre europee o del­la Major League Soccer. Le due sedi sa­ranno scelte tra Toronto, New York e Chicago. Non a Boston, città di origine dei quattro soci che stanno rilevando la Roma, perchè è in piena attività il cam­pionato di baseball e non si può adatta­re il campo per una partita di calcio. Di ritorno dagli States è previsto un perio­do di lavoro a Trigo­ria, poi è stata ufficia­lizzata l’amichevole a Valencia il 12 agosto. In un primo momento sembrava che Luis Enrique non avesse dato il suo benestare. Si sta lavorando per organizzare una pre­sentazione in grande stile all’Olimpico, prima dell’inizio del campionato. Poi non dovrebbero esserci altre partite. Luis Enrique durante il precampionato preferisce fare brevi ritiri e giocare po­che amichevoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy