Heinze sì, Stekelenburg forse

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – C.Zucchelli) Gabriel Heinze quasi, per Stekelenburg si tenterà un’ultima volta. Walter Sabatini, atteso a Riscone tra domani e dopo domani (insieme a Fenucci e molto ptobabilmente José Angel) conta di risolvere la questione difesa – centrale e portiere – entro ventiquattro ore.

Luis Enrique ha bisogno di entrambi i giocatori. Del centrale perché Juan e Burdisso non sono al meglio (il brasiliano ieri ha fatto ancora differenziato e Nicolas è in vacanza dopo la Coppa America con un problema all’anca) e Antei, per quanto bravo, non può essere ancora considerato un titolare. E del portiere perché Luis Enrique vorrebbe iniziare a lavorarci prima possibile, considerando quanto lo ritiene importante all’interno del gioco.

HEINZE Il centrale argentino, svincolato dal Marsiglia, è davvero vicino alla Roma. Ieri l’ennesimo contatto tra Sabatini e il suo entourage (composto da un legale e dal fratello-procuratore) che è servito ad avvicinare molto le parti dopo che la Lazio aveva provato ad inserirsi pesantemente. A meno che le cose non cambino improvvisamente –magari nella notte – il giocatore verrà a Roma con un contratto annuale con opzione per la seconda stagione. Dovrebbe prendere seicentomila euro di base e poi tutta una serie di premi legati a rendimento e presenze. La Lazio gli avrebbe offerto un triennale, ma pare che si sia mossa troppo tardi. Heinze, di padre tedesco e madre italiana,ha 33 anni e può giocare sia al centro della difesa sia come esterno sinistro, ruolo in cui è stato impiegato spesso in nazionale. La tecnica non è il suo punto forte, ma ha carattere da vendere e ottimo senso della posizione e ricorda per certi versi Burdisso. E’un giocatore sicuramente affidabile che in carriera ha vinto tantissimo: un campionato francese, uno inglese e uno spagnolo. Ha portato a casa svariate coppe nazionali ed havinto l’oro all’Olimpiade di Atene nel 2004,quando l’Italia di De Rossi conquistò il bronzo.

STEKELENBURG La Roma, soprattutto per volontà di Franco Baldini, tenterà ancora di prendere Maarten Stekelenburg. Kameni è in attesa, pronto a partire immediatamente per Roma, c’è chi dice già oggi e chi dice che sia addirittura sbarcato ieri sera. Non ci sono certezze, così come non ce ne sono sul fatto che il camerunense arriverà anche sela Roma riuscisse a piazzare il colpo Stekelenburg. Tutto dipenderà da quanto, eventualmente, la Roma sborserà. Se davverodovessero esserci di nuovo i margini per chiudere con l’Ajax (in caso di rinnovo del portiere con i Lancieri l’operazione diventerebbe quasi impossibile), Sabatini potrebbe volare immediatamente in Olanda.Tra oggi e domani, intanto, Julio Sergio andrà al Lecce. Il ds dei pugliesi Osti, in ottimirapporti con Sabatini, ha detto: «Ci piacemolto, è un nostro obiettivo». La Roma dovrebbe contribuire a pagare il suo ingaggio,visto che il brasiliano dovrebbe andare via in prestito.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy