Americani e Unicredit sulla via dell'accordo

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – S.Carina) Una giornata di riunioni, intervallate da una lunga conference call con DiBenedetto, non è servita per trovare l’accordo fra Unicredit e il consorzio Usa.

Tuttavia l’impressione che si ricava, è che dopo gli attriti degli ultimi giorni il management bancario e quello americano abbiano iniziato un percorso comune che porterà a breve alla formulazione di una proposta condivisa, da girare poi ai rispettivi superiori (DiBenedetto e Fiorentino). Nel confronto andato in scena ieri, si è discusso della struttura finanziaria del progetto e della conseguente sostenibilità per i prossimi anni. Le parti, alla luce delle perdite di sviluppo pari a 13 milioni, stanno cercando la migliore strategia da adottare per modificare i termini dell’operazione. Sia Unicredit che il gruppo Usa sono concordi sul fatto che il club ha bisogno di ulteriore liquidità. Per reperirla, oltre alle ricapitalizzazioni, sono stati esaminati (nuovamente) i contratti di factoring, commerciali e delle sponsorizzazioni, provando a valorizzarli ulteriormente.

Avanzata dal consorzio Usa la richiesta di ridiscutere i tassi d’interesse sui finanziamenti ricevuti. Oggi si ricomincia: potrebbe esser presente anche il vice direttore generale di Unicredit, Fiorentino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy