Ranieri nei guai: cercasi terzino disperatamente

Ranieri nei guai: cercasi terzino disperatamente

Problemi in difesa per la sfida di sabato con l’Udinese. Un anno fa la grande notte con il Barça

di Redazione, @forzaroma

E’ passato un anno esatto dalla magica notte con remuntada al Barcellona (era il 10 aprile 2018, oggi sarà ricordato dai social ufficiali e non). Sembra una vita, eppure non lo è. Un anno fa, intorno a quest’ora, la capitale si preparava ad assistere a una delle partite più importanti della storia giallorossa. Un 3-0 a Messi e compagni, una vittoria che proiettò la Roma in semifinale di Champions contro il Liverpool. Un risultato epico. Sembrava l’inizio di una grande ascesa, è stato l’inizio di un crollo.

Un anno dopo tanti protagonisti di quella sera, infatti, non ci sono più (Alisson, Nainggolan, Strootman, Di Francesco, Monchi), e altri stanno vivendo un momento delicato, costretti a rincorrere un quarto posto per sperare di poter rigiocare partite del genere. Pochi di loro resteranno anche la prossima stagione. Le difficoltà per Ranieri, però, sembrano non finire mai. Il tecnico sabato contro l’Udinese dovrà fare a meno di tutti i terzini in rosa e dovrà quindi reinventarsi una difesa che aveva appena trovato un minimo di serenità. Santon e Karsdorp sono alle prese con lesioni muscolari importanti e non torneranno prima di 20-25 giorni, Kolarov è squalificato dopo il giallo di Marassi e Florenzi che non è ancora pronto per giocare dall’inizio. Ieri, infatti, l’esterno di Vitinia ha svolto solo lavoro differenziato e visto che non gioca da un mese esatto difficilmente sarà rischiato dal primo minuto. Cosa fare? Probabile che Ranieri ricorra alla difesa a 3 con Manolas, Fazio e Jesus davanti a Mirante. Sugli esterni, in un ipotetico centrocampo a cinque, i favoriti sono Zaniolo e Kluivert con al centro De Rossi, Pellegrini e Cristante. In attacco dovrebbe rivedersi la coppia formata da Dzeko-El Shaarawy, a 15 giorni dalla lite nello spogliatoio di Ferrara. Ancora out Pastore, poche chance pure per Perotti che potrà partire al massimo dalla panchina. L’alternativa è una difesa a quattro molto statica formata dai tre centrali sopracitati più Marcano. Avrebbe fatto comodo Luca Pellegrini, ceduto in prestito al Cagliari. A proposito di mercato: vicina l’intesa per Bennacer dell’Empoli, ma nel club toscano è molto seguito pure Krunic che in caso di retrocessione dei toscani chiederà di essere ceduto.

(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy