L’esilio del capitano. Per Florenzi non c’è più posto nella Roma di Fonseca

L’esilio del capitano. Per Florenzi non c’è più posto nella Roma di Fonseca

Per il 24 giallorosso è una parabola triste. Ora lo vuole il Valencia

di Redazione, @forzaroma

Un altro capitano sta per sfilarsi la fascia della Roma, anche se stavolta non ci saranno lacrime o contestazioni. Alessandro Florenzi, infatti, è a un passo dal Valencia. L’accelerata decisiva è avvenuta ieri mattina dopo un incontro tra il giocatore di Vitinia e il suo procuratore Lucci, scrive Francesco Balzani su Leggo. L’esclusione dal derby arrivata dopo il disastro di Torino è stato l’ultimo episodio di una storia tormentata con Fonseca. Il tecnico nel ruolo di terzino destro vede meglio sia Spinazzola sia Santon senza contare che a breve tornerà Zappacosta. E i risultati gli stanno dando ragione. Alessandro doveva decidere: restare in panchina e rischiare di perdere l’Europeo o fare le valigie.

Ieri mattina, dopo un consulto con la famiglia, è arrivato l’ok alla destinazione Valencia dove giocherà gli ottavi di Champions contro l’Atalanta. Il procuratore Lucci ne ha parlato con Petrachi a Trigoria prima di partire per la Spagna dove ha dato l’ok a un contratto da 3 milioni a stagione. Nella notte sono andati avanti i contatti tra i due club. Quello andaluso ha avanzato l’offerta di prestito con obbligo di riscatto sui 16 milioni. Il nodo da sciogliere è sulle condizioni dell’obbligo: la Roma lo vuole definitivo, il Valencia lo vorrebbe vincolato alla qualificazione in Champions. L’accordo si troverà, ma va fatto entro oggi viste le tempistiche lunghe in Spagna per l’ingaggio di giocatori stranieri. Altrimenti verrebbe tutto rimandato a giugno. Per Florenzi non si può dire che l’addio arrivi proprio sul più bello. Rapporto con Fonseca a parte era ormai logora la relazione con la piazza come dimostrano i commenti social alla notizia della possibile cessione. Ieri, invece, nei pressi di Piazza Risorgimento dove il terzino era andato a vivere da qualche mese c’è chi lo ha visto in lacrime. Florenzi si appresta così a diventare il capitano romano meno longevo della storia giallorossa oltre che il 7° giocatore italiano del Valencia.

Proprio dalla Spagna sbarcano Villar dall’Elche (atterrato ieri sera a Fiumicino) e Carles Perez. Ieri, infatti, è arrivata la fumata bianca definitiva per l’attaccante del Barcellona. A spuntarla è stato Petrachi che ha ottenuto il riscatto a 15 milioni senza diritto di recompra da parte del club blaugrana che mantiene comunque una prelazione in caso di futura cessione. E’ spagnolo ma gioca al Chelsea, infine, Pedro. Ieri un intermediario italiano ha allacciato i rapporti tra i due club ma l’operazione si può fare solo a zero euro e con una spalmatura dell’ingaggio dell’attaccante attratto dal Miami di Beckham. L’ex stella del Barcellona potrebbe arrivare a prescindere dall’acquisto di Perez. Per sostituire Florenzi, infine, si pensa a Christie, nazionale irlandese del Fulham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy