Roma e Inter, il pari non fa felice nessuno. Var, Pallotta accusa: “L’arbitro si vergogni”

Roma e Inter, il pari non fa felice nessuno. Var, Pallotta accusa: “L’arbitro si vergogni”

In una squadra senza De Rossi, Dzeko, El Shaarawy e Lorenzo Pellegrini, è Zaniolo il migliore in campo. La Roma si ritrova con 6 punti fatti nelle ultime 6 partite

di Redazione, @forzaroma

Un punto preso e un’occasione persa. Il vibrante 2-2 di Roma-Inter è un lenitivo per ferite fresche, in Europa e non solo. La verità è che a entrambe serviva come il pane un successo: i giallorossi speravano di ripartire prendendosi almeno il sesto posto; i nerazzurri puntavano a sedersi per una notte sul secondo gradino in solitaria.

Come riporta “La Stampa”, Di Francesco, pur vedendo una squadra più vivace e combattiva rispetto alle ultime uscite, ha continuato la serie negativa contro il toscano (solo due pari in sei partite). Con il clan giallorosso furioso per un rigore negato sullo 0-0.

Pallotta che tuonava da Boston: “Non fare quella chiamata alla Var è stata una disgrazia, l’arbitro si dovrebbe vergognare”. Stessi concetti ribaditi allo stadio da Totti. Spalletti espulso e fischiato In una squadra senza De Rossi, Dzeko, El Shaarawy e Lorenzo Pellegrini, è Zaniolo il migliore in campo. La Roma si ritrova con 6 punti fatti nelle ultime 6 partite e giusto la metà del bottino della Juve, che venerdì riceverà l’Inter di uno Spalletti espulso in coda per proteste e fischiato, come prassi vuole, dai suoi ex tifosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy