Roma, Sabatini e Baldissoni in missione inglese: si riapre la pista Jovetic

La motivazione della spedizione sarebbe da ricercare nella volontà di valutare ogni opzione – sia in entrata, sia in uscita – sul mercato: la Roma dovrebbe avvicinare la soglia di fabbisogno rispetto alle spese sostenute.

di finconsadmin

Il mercato della Roma si riaccende. Dopo giorni di riflessione legati alla situazione Benatia, tra le voci di una cessione e il possibile adeguamento contrattuale, ritornano febbrili i movimenti in casa giallorossa. Il ds Walter Sabatini e il dg Mauro Baldissoni, sono volati frettolosamente a Londra: sul taccuino i nomi di Destro e Benatia, ovviamente, come potenziali partenti di lusso, ma anche obiettivi ambiziosi come Stevan Jovetic. Nei piani del club questa è l’ultima settimana utile a operare, per evitare di compromettere gli equilibri della rosa con trasferimenti improvvisi o situazioni pendenti, visto il vicino debutto in campionato (il 30 agosto contro la Fiorentina).


Una foto che li ritraeva a Fiumicino ha invaso il web. Poche ore dopo la conferma: Sabatini e Baldissoni si sono imbarcati in mattinata a Fiumicino su un volo per Londra. La presenza del direttore generale aggiunge ovviamente interesse al viaggio, ammantandolo di un’ufficialità che altrimenti non avrebbe avuto. La motivazione della spedizione sarebbe da ricercare nella volontà di valutare ogni opzione – sia in entrata, sia in uscita – sul mercato: la Roma dovrebbe avvicinare la soglia di fabbisogno rispetto alle spese sostenute. Per questo in Inghilterra si ascolteranno gli interlocutori interessati a Destro: il Tottenham, ma soprattutto il Chelsea. La Roma chiede soldi, tanti, non meno di 25-28 milioni. Una cifra con cui poi si proverebbe a cercare un sostituto di altissimo livello: Stevan Jovetic del City. Affare last minute da fare in prestito oneroso con diritto di riscatto per arrivare a soddisfare le richieste da 22,5 milioni del City. Ad assistere l’attaccante montenegrino ex Fiorentina quel Ramadani che rappresenta anche il giallorosso Ljajic. Agente anche dell’altro ” citizen”, il difensore classe ’93 Matija Nastasic. Un nome buono, come quello di Basa del Lille, sempre nell’eventualità di un addio a Benatia. 


Del difensore marocchino si continua a discutere a ritmi frenetici: al termine dell’amichevole di martedì contro i turchi del Fenerbahçe, i dirigenti della Roma si sono intrattenuti a lungo con l’entourage di Mehdi Benatia: 15 minuti dopo l’una, il ds Sabatini e il procuratore Sissoko hanno abbandonato la struttura dell’Olimpico senza essere riusciti a raggiungere una soluzione definitiva. Se i giallorossi hanno offerto 2,5 milioni più bonus per l’adeguamento contrattuale a più riprese richiesto dal difensore, lo stesso Benatia ha preso tempo per valutare la proposta di Trigoria e poterla confrontare con quelle giunte dalla Germania: resta forte l’interesse del Bayern Monaco per lui. C’è tempo fino a domenica per trovare una soluzione sostanziale alla vicenda (per chiudere si potrebbe anche sforare di qualche giorno), in modo tale da avere il tempo necessario a muoversi con forza sulle potenziali alternative. L’orologio del mercato, a Trigoria, da qualche ora corre più veloce.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy