Fonseca e i giovani: “Il nostro futuro”. Pedro: “Sto meglio”

Il tecnico: “Possiamo fare come l’Atalanta, stando più vicino possibile ai primi”

di Redazione, @forzaroma

Tra presente e futuro, tra la sfida di Europa League e il passaggio societario, Fonseca tappa le orecchie ai suoi calciatori e punta dritto alla gara con il Siviglia, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica.

È la prima volta che i giallorossi e gli spagnoli si incontrano in una gara ufficiale e poco importa che il contesto sia storicamente anomalo. Partita secca, campo neutro, nel pieno di una cessione societaria. Fonseca però non si vuole distrarre e in un’intervista as AS dimostra di aver chiaro in mente che cosa deve fare la Roma in futuro per essere competitiva: “Si può investire come Juventus e Inter, ma la Roma non ha questa possibilità al momento. Oppure fare un lavoro per impostare il futuro. Scommettere sui giovani e, attraverso la loro continuità, fare come l’Atalanta, stando più vicino possibile ai primi”.

Guardando poi al prossimo anno, lancia segnali positivi Pedro, giocatore bloccato da tempo dalla Roma e ora alle prese con la riabilitazione dopo l’intervento alla spalla. “L’operazione è andata bene, tornerò presto”, ha rassicurato l’attaccante attraverso il suo profilo Instagram. Tra un mesetto sarà a disposizione di Fonseca, in tempo per l’inizio del nuovo campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy