Clima da spiaggia sole e fischi in Curva e tribuna

di finconsadmin

(La Repubblica – M.Pinci) Stadio semivuoto e spiagge affollate come fosse Ferragosto lasciano intendere pi? di qualsiasi altro indizio l?utilit? di questo Roma-Siena. In campo manifesti contro l?allergia, un male di primavera quanto la predisposizione a innamorarsi. Tradita, ad esempio, dai cameramen dello stadio, impegnatissimi a cercare con il loro occhio bellezze locali sugli spalti. Semmai servisse un indizio ulteriore, basta leggere l?unico striscione che prima della partita colora la curva Sud:??Alessia, ti amo… Ricominciamo!?, il tributo sentimentale con cui qualche romantico cerca di riconquistare la propria bella. Qualcuno applaude, gli altri spettatori forse capiscono che ? il caso di dare un senso alla domenica passata nel posto sbagliato ? l?Olimpico anzich? Fregene ? e cercano uno motivo per spiegare agli amici la loro presenza l?:??Cinque partite e una finale da giocare, forza Roma non devi mollare?.

 

Li prende in parola?Osvaldo, che si sveglia dal letargo invernale (nessun gol in casa nel 2013) ingaggiando una battaglia con i tifosi a suon di gol e polemiche. Segna e mostra le orecchie, come a chiedere di far sentire, ora, le critiche. Lo stadio risponde fischiando, lui controreplica segnandone altri due, ricevendo lo stesso trattamento. Dani la prende male e dopo l?ultimo, irriverente, mostra le spalle alla curva indicandogli il nome stampato sulla maglia. Coperto ? poteva aspettarselo ? dalle voci di chi fa piovere in campo un rumorosissimo??Osvaldo chi te se fila?.?Cos? tradotto, per la verit?, giusto per renderlo riferibile su queste pagine.?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy