Rialziamoci!

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – C.Fotia) La cosa più facile, dopo questa brutta sconfitta nel derby, sarebbe cercare alibi e giustificazioni.

La cosa più facile sarebbe appellarsi a quella maglietta che, in seguito a una nostra campagna, è stata indossata da tutti i giocatori come simbolo di una comune presa di posizione antirazzista e che invece è stata tradita dai cori infami della curva laziale contro un calciatore, Juan, che ha l’unico difetto di avere la pelle nera. Quei cori sono una vergogna indelebile che nessuna vittoria sul campo potrà mai far dimenticare.

E il gesto coraggioso di Juan, che è andato a zittire quei razzisti vigliacchi, ci rende comunque orgogliosi di essere romanisti. La cosa più facile sarebbe imprecare contro un arbitraggio che, per la seconda volta consecutiva, ci ha fatto giocare un derby in inferiorità numerica perché l’arbitro non si è accontentato di aver assegnato un calcio di rigore, quantomeno discutibile, ma ha anche espulso il portiere della Roma e ha poi graziato oltremisura i calciatori laziali. Ma noi non abbiamo alcuna possibilità di incidere a questi livelli. Noi possiamo solo soffrire, come tutti gli innamorati della Roma, imprecando e piangendo, perché non perdevamo due derby di seguito da un quindicennio.(…). Imprechiamo, come ogni tifoso, contro i giocatori e l’allenatore. Non vogliamo balsami che leniscano il dolore del nostro cuore ferito.

Quello che però non faremo è cambiare bandiera adesso. Anche perché i voltagabbana dell’ultim’ora sono i più disgustosi. E tuttavia, proprio perché, a differenza dei soloni incipriati, dei corvi e dei salta fosso, noi stiamo con Luis Enrique, ci sentiamo in dovere di essere onesti. E di chiedere un sincero esame di coscienza: cos’è che non va bene in questa squadra? Non può essere solo un problema di volontà, di carattere, anche perché, ieri, pur in inferiorità numerica, la squadra ha combattuto fino alla fine. Bisogna rialzarsi: hai ragione carissimo Lucho. Ma bisogna che tu ci prenda per mano e ci dica come.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy