Il cuore di Totti per i bimbi

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) Un uomo che sputa e prende a calci l’avversario, strizza l’occhio al bullismo e lucra sulla pubblicità del gioco d’azzardo.

È questo il dipinto di Francesco Totti raffigurato dalle parole di Francesco Merlo su Repubblica. Un articolo che aveva indignato tutto il tifo romanista, nato per esaltare Alex Del Piero, una bandiera del calcio italiano ammainata dalla Juventus, attraverso la denigrazione di un’altra bandiera, altrettanto (…) importante per questo mondo, e che ancora sventola fiera su Roma. Tralasciando il fatto che per celebrare qualcuno non è necessario gettare gratuitamente del fango addosso a qualcun altro, oggi, a due giorni dalla pubblicazione dell’articolo, Francesco Totti ha dimostrato ancora una volta il suo valore. Tramite fatti, azioni, gesti concreti. Il capitano della Roma, ambsciatore Unicef, ieri ha lanciato un appello per sostenere la nuova campagna “Vogliamo Zero” contro la mortalità infantile. «Sono qui per aiutare l’Unicef. Ancora oggi nel mondo. Basta un semplice vaccino per salvare una vita!» recita Totti nello spot.

Ed è solo l’ultima delle iniziative benefiche portate avanti dal numero 10 giallorosso. Totti ha fatto della beneficenza il suo credo fuori dal campo. A partire dal libro “Tutte le barzellette di Totti (raccolte da me)”. Mentre qualcuno avrebbe potuto offendersi o denunciare tutte le facili battute legate al personaggio, il capitano della Roma ha dimostrato una grandissima maturità scegliendo di raccoglielre e pubblicarle in un volume. Tutti i proventi, manco a dirlo, sono stati devoluti all’Unicef. Lo stesso è accaduto per gli altri suoi 4 libri. E ancora: i diritti TV pagati dall’emittente satellitare Sky per la diretta televisiva del suo matrimonio con Ilary Blasi (…) sono stati interamente devoluti in beneficenza al canile di Porta Portese per l’acquisto di un’autoambulanza per il soccorso dei cani, mentre il compenso ricevuto per “PaperTotti”, personaggio apparso sul giornale a fumetti Topolino e chiaramente ispirato al capitano, è stato totalmente devoluto in beneficenza. Ma l’elenco è ancora lungo.

Totti è stato uno dei testimonial della “Partita del Cuore”, partita di beneficenza tra la Nazionale cantanti e la rappresentativa di “Numeri Uno” giocata il 12 maggio 2008, per promuovere la raccolta fondi per la costruzione di un “Campus Produttivo della Legalità e della Solidarietà”. E poi, come non ricordare il 29 maggio 2009, giorno in cui il numero 10 giallorosso prese parte all’evento benefico “Stars for charity: poker per l’Abruzzo”, in favore dei terremotati d’Abruzzo. Evento che, grazie alla presenza di Francesco, riuscì ad ottenere grandi risultati economici. Un chiaro esempio del «lucro sul gioco d’azzardo »… Francesco Totti è un grande calciatore, ma soprattutto una persona umile e generosa fuori dal campo. E tutte quelle parole che cercano nel capitano un bersaglio facile (…), sono puntualmente smentite dai fatti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy