Veretout, tuffo nel passato (ma senza nostalgia)

Veretout, tuffo nel passato (ma senza nostalgia)

Il francese domani ritrova la Viola, Napoli e Milan lo corteggiano

di Redazione, @forzaroma

Non sarà una gara come tutte le altre, quella di domani (ore 19.30) contro la Fiorentina per Jordan Veretout, scrive Gianluca Piacentini  sul Corriere della Sera .

Il centrocampista francese, infatti, giocherà contro il suo passato, contro la squadra in cui è diventato “grande” e da cui la Roma (che indosserà la nuova maglia) lo ha preso la scorsa estate.

Paulo Fonseca ha fatto di tutto per convincerlo ad accettare la proposta romanista, telefonandogli più volte per spiegargli quanto lo vedesse al centro del suo progetto tecnico, lo è altrettanto che Jordan ha voluto la Roma. Le offerte, infatti, non gli mancavano: il Napoli prima, ma soprattutto il Milan lo corteggiavano ed erano pronte ad offrirgli anche condizioni economiche più vantaggiose. Veretout però ha scelto Trigoria, e non se n’è mai pentito.

A meno di offerte clamorose Veretout non si muoverà, perché per Paulo Fonseca è uno dei calciatori più importanti della rosa, e la dimostrazione sta nel fatto che il francese è il quarto calciatore di movimento più utilizzato, dopo Dzeko, Gianluca Mancini e Kolarov, a superare il tetto dei tremila minuti di gioco (3107).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy