Trofei, gol, presenze, record. Totti, uno che ha i numeri

Secondo marcatore nella classifica “all time” della Serie A con 307 reti e terzo per numero di presenze dopo Maldini e Buffon

di Redazione, @forzaroma

Quella di Francesco Totti è una carriera costellata di record, raggiunti a tutte le età e a tutte le latitudini, con una costante: li ha ottenuti tutti indossando una sola maglia, quella della Roma. Dal giorno del suo esordio in serie A fino ad oggi, sono 784 le presenze complessive, di cui 618 nel massimo campionato. Meglio di lui hanno fatto solo Paolo Maldini e Gigi Buffon: l’ex capitano del Milan, con 647 in A, lo precede anche nella classifica dei più presenti con la stessa maglia, come riporta Piacentini su Il Corriere della Sera.

I gol sono 307 in totale, di cui 250 in serie A: secondo nella classifica “all time” della serie A alle spalle di Silvio Piola (274) che però li ha realizzati con diverse squadre. La prima rete è datata 4 settembre 1994, all’Olimpico contro il Foggia. Con 25 stagioni consecutive in serie A, Totti è il calciatore che ne ha disputate di più insieme ancora con Maldini: in 23 di queste è andato a segno, e nessuno ci è mai riuscito. È l’unico, Totti, nella storia del campionato italiano, ad essere andato in doppia cifra con la stessa maglia per nove tornei consecutivi, dodici in totale (altro record). A proposito di gol: la sua vittima preferita è il Parma, a cui ha segnato 19 volte, poi ci sono Sampdoria (15), Cagliari e Udinese (14). In serie A ha realizzato 46 doppiette (e 4 triplette in carriera), nessuno ha fatto meglio: nella gara col Torino della scorsa stagione è stato, a 39 anni e 7 mesi, il calciatore più anziano del massimo campionato a segnare due reti.

Il capitano giallorosso ne ha realizzate 6 anche nelle coppe europee, dove detiene un altro record: nel novembre del 2014, segnando al Cska Mosca, è diventato (a 38 anni e 59 giorni) il più anziano marcatore nella storia della Champions League. Con gli 11 gol realizzati contro la Lazio, invece, Francesco è il migliore marcatore della storia dei derby insieme al brasiliano Dino Da Costa. Contro i biancocelesti ha giocato 44 volte in carriera: 37 in serie A e 7 nelle coppe. La Lazio è l’avversaria che ha affrontato più volte in campionato al pari del Milan.

Altri record (romanisti) sparsi: 19 sono le stagioni trascorse con la fascia di capitano al braccio; 5 le presenze in Supercoppa italiana; 5 anche i titoli vinti da capitano; 21 i gol su calcio di punizione in serie A. Per cinque volte è stato premiato come miglior calciatore italiano agli Oscar del calcio dall’Aic (record), più due riconoscimenti come miglior calciatore assoluto. Sono stati invece 91 i rigori trasformati su 113 totali (71 su 88 in campionato): in Italia nessuno come lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy