Torosidis prolunga e scommette: «Siamo da scudetto»

“In campionato ci sono tante pretendenti: noi, la Juve, il Napoli, la Fiorentina… In Europa speriamo di passare il girone e poi di vivere alla giornata, cercando di essere la sorpresa”

di finconsadmin

L’ottimista Vassilis Torosidis è il primo giocatore della Roma a dire senza paura la parola proibita: scudetto. Lo fa nella conferenza stampa che serve anche ad annunciare il prolungamento del suo contratto, che scadeva a giugno 2015, fino al 2017. Ventinove anni, terzino destro che si adatta anche a giocare a sinistra, un buon Mondiale con la Grecia (70 presenze e 7 gol) che avrà come c.t. Claudio Ranieri («Ci siamo parlati per telefono, è una brava persona»), Torosidis viene subito risucchiato dai due argomenti di attualità: il campionato che inizierà il 30 agosto, all’Olimpico, contro la Fiorentina, e il calciomercato. La stagione: «Il mio futuro è la Roma, sono felice di restare qui perché è un grande club con grandi obiettivi. Siamo una squadra forte, con tanti giocatori di livello. Speriamo tutti di vincere lo scudetto, anche se sarà una stagione difficile e con tante partite, tra campionato e Champions League. In campionato ci sono tante pretendenti: noi, la Juve, il Napoli, la Fiorentina… In Europa speriamo di passare il girone e poi di vivere alla giornata, cercando di essere la sorpresa». 

 


Il mercato: «Benatia è un giocatore forte e una buona persona, non so cosa succederà con lui. Lui non mi ha detto niente, ma è un professionista e vuole vincere anche lui lo scudetto qui a Roma. Manolas come suo sostituto? È un mio amico e abbiamo giocato insieme in Nazionale e nell’Olympiacos. È un giocatore forte e giovane. Se viene va bene, se non viene mi fido della società». 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy