Schick funziona in Nazionale. Kluivert ha le idee chiare: “Sarò titolare e avrò successo”

Schick funziona in Nazionale. Kluivert ha le idee chiare: “Sarò titolare e avrò successo”

Entrambi gli attaccanti scalpitano per un posto nella Roma contro il Chievo

di Redazione, @forzaroma

Se l’amichevole con il Benevento non è servita per risollevare il morale dei giallorossi rimasti (“Non è andata bene, ma la prossima partita andrà meglio”, ha scritto sui social il giovane Ante Coric) né per chiarire alcuni dubbi tattici (Pastore mezzala continua a non convincere), alcune buone notizie arrivano dalle nazionali, come riporta Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Patrik Schick è andato a segno nella sconfitta della Repubblica Ceca contro l’Ucraina: ha giocato per 83 minuti ed è stato schierato come seconda punta al fianco di un altro attaccante (Krmencik). Kluivert è sceso in campo nei minuti finali della vittoria dell’Olanda (2-1) contro il Perù, nella partita d’addio alla nazionale di Wesley Sneijder.

Entrambi, insomma, scalpitano per un posto nella Roma contro il Chievo, domenica 16 (ore 12.30) all’Olimpico.

“Penso di aver preso la decisione giusta – le parole di Justin Kluiverta Roma mi trovo bene e la vita italiana mi piace. Imparo molto, cerco di abituarmi a un modo diverso di giocare a calcio il più rapidamente possibile. Non mi sento né una prima né una seconda scelta, non mi aspettavo di essere schierato in ogni gara e credo di essere nelle rotazioni del tecnico. Il mio obiettivo è diventare un titolare in questa stagione: avrò successo, ne sono sicuro”.

Sulle richieste di Di Francesco. “All’allenatore piace vedermi giocare un po’ di più all’interno, più vicino all’attaccante. È qualcosa di diverso da quello a cui ero abituato ma ci lavoro tanto, secondo me sto migliorando: ho notato che qui sto diventando più completo come calciatore. La Champions? Giocare contro l’Ajax mi darebbe una sensazione speciale”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy