Roma, Zaniolo oscilla tra Juventus e Londra: addio forse inevitabile

Roma, Zaniolo oscilla tra Juventus e Londra: addio forse inevitabile

Arsenal e Tottenham a caccia del talento

di Redazione, @forzaroma

È partita la caccia a Nicolò Zaniolo. Il silenzio sul rinnovo del contratto e la freddezza che c’è tra la Roma e l’agente del centrocampista sono percepiti, fuori da Trigoria, come un invito a farsi sotto. Le pretendenti non mancano e basta poco per scatenare un’asta, che consentirebbe alla società giallorossa di realizzare un altra plusvalenza importante.

Il Tottenham, l’Arsenal e la Juventus sono le squadre pronte a trattare. Gli Spurs hanno un calciatore che piace tantissimo alla Roma, cioè Toby Alderweireld, e un altro, il centrocampista francese Moussa Sissoko, che potrebbe entrare nella trattativa. Oggi Franco Baldini incontrerà per la seconda volta la dirigenza del Tottenham: farà una proposta di circa 20 milioni di euro per il difensore belga, che ha già accettato la Roma, sul quale grava una clausola da 28 milioni. Il Tottenham risponderà con delle proposte alternative: 30 milioni più Alderweireld, con la possibilità di inserire, abbassando i contanti, anche Sissoko, in cambio di Zaniolo. Negli ultimi giorni anche l’Arsenal ha contattato l’agente del calciatore, Vigorelli, spiegando di avere pronta un’of ferta di 60 milioni “cash” e chiedendo la sua disponibilità a trasferirsi in Premier. Zaniolo, in realtà, preferirebbe rimanere in Italia, forte di un’interesse da parte della Juventus. Come scrive Il Corriere della Sera, la società bianconera è pronta a mettere sul piatto Higuain e ad aiutare la Roma con il pesante stipendio del “Pipita”, che però non è ancora convinto di accettare la corte romanista. Entro metà settimana, dovrebbe essere ufficializzato l’acquisto del difensore Mancini e si dovrebbe chiudere anche la cessione di Dzeko all’Inter, che ha fretta di mettere il bosniaco a disposizione di Conte e di liberarsi di Mauro Icardi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy