Roma-Ljajic, adesso è fatta. Al serbo contratto di 4 anni

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini)  – Adem Ljajic è un giocatore della Roma. Ieri tutti i dettagli dell’operazione-lampo condotta da Walter Sabatini sono andati al loro posto. Il giocatore serbo ha accettato la proposta – contratto quadriennale a 1.9 milioni di euro netti a stagione a salire – della società giallorossa, che verserà alla Fiorentina 10,5 milioni di euro più 2 di bonus. È stata una lunga giornata per l’attaccante serbo, che insieme ai suoi procuratori e al suo papà ieri pomeriggio si è presentato al centro sportivo della società viola e, dopo aver parlato con i dirigenti, ha svuotato l’armadietto e salutato i compagni di squadra prima di rilasciare un’intervista d’addio ai microfoni di Violachannel.

 

 

Il blitz della Roma è stato decisivo per superare la concorrenza del Milan, col quale Ljajic aveva già trovato un accordo di massima per svincolarsi a fine stagione a parametro zero: una promessa che il serbo non ha potuto mantenere, di fronte all’aut aut della Fiorentina, che aveva invece lo aveva già ceduto alla società giallorossa. Davanti alla possibilità di una stagione in tribuna a Firenze, il giovane (il 29 settembre compirà 22 anni) talento serbo ha deciso di accettare la proposta romanista, ma non senza avere dalla Roma la garanzia di potersi svincolare già dal prossimo anno se dovesse arrivare un’offerta di un top club.

Di questo hanno parlato i dirigenti giallorossi e gli agenti di Ljajic fino alla tarda serata di ieri: la soluzione potrebbe essere quella di una clausola (o di una scrittura privata) ad un prezzo ragionevole, circa 20 milioni di euro, che tuteli sia il calciatore sia la Roma, che inizialmente non voleva inserire questo tipo di opzione nel contratto più per una questione di forma, viste le recenti cessioni, che di sostanza. Particolari che però non hanno mai messo in discussione l’accordo. E infatti già ieri sera il serbo è arrivato (in treno) nella capitale dove stamattina sosterrà le visite mediche e nel pomeriggio dovrebbe partecipare al primo allenamento (è prevista una doppia seduta) con i suoi nuovi compagni.

A Trigoria potrebbe incrociare Erik Lamela, che ieri era segnalato in partenza per Londra per sostenere le visite mediche col Tottenham: l’argentino era stato autorizzato dalla Roma ma, non avendo avuto segnali dal suo procuratore, è rimasto nella capitale e si è allenato regolarmente. Altre operazioni: Verre e Caprari potrebbero finire in prestito al Livorno. Proseguono i contatti col Cagliari per Astori, ma prima bisogna cedere Burdisso in Argentina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy