Roma, le prime manovre: Torreira, Cragno e Izzo

Possibile scambio con Diawara per l’ex Samp ora all’Arsenal

di Redazione, @forzaroma

Proseguono i colloqui per il nuovo d.s. – l’ultimo nome è quello di Ramon Planes, segretario tecnico del Barcellona che insieme ad Abidal si occupa del mercato -, quel che resta della dirigenza romanista, con a capo il Ceo Guido Fienga, continua a lavorare su alcuni nomi di mercato ritenuti utili, se non necessari, a prescindere, scrive Gianluca Piacentini  sul Corriere della Sera.

Uno di questi è Lucas Torreira, centrocampista uruguaiano classe ’96 in uscita dall’Arsenal. Cresciuto calcisticamente in Italia con il Pescara prima e con la Sampdoria poi, è un regista classico. Ruolo che nella Roma manca dai tempi di David Pizarro, al quale infatti è spesso paragonato per qualità tecniche, senso del gioco e caratteristiche fisiche (è alto 167 cm e pesa 63 kg). Coi “Gunners” si sta ragionando sulla base di uno scambio con Amadou Diawara, che piace molto ad Arteta e per il quale sarebbe già pronto un contratto di cinque anni, con conseguente plusvalenza per entrambe le società.

Sempre attraverso degli scambi si proverà ad arrivare al Alessio Cragno, portiere del Cagliari che già lo scorso anno la Roma aveva trattato prima di prendere Pau Lopez, per cui si continua a cercare una destinazione. In Sardegna potrebbe tornare Robin Olsen e andare anche Juan Jesus e giovane Alessio Riccardi.

Per quanto riguarda la difesa, invece, è tornato di moda il nome di Armando Izzo: il centrale del Torino è un vecchio pallino della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy