Roma, la squadra dei polivalenti

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini) Sono 23, compresi 3 portieri, ma sembrano di più.Non perché Zeman nel ritiro di Irdning (sabato amichevole con gli austriaci del Liezen) abbia imparato a moltiplicare gli uomini a sua disposizione, ma perché oltre la metà dei 20 calciatori movimento» possono essere utilizzati dal tecnico boemo in più di un ruolo. In questo primo mese di lavoro, insomma, la Roma ha scoperto nei calciatori polivalenti una risorsa inaspettata. L’ultimo, in ordine di tempo, è Federico Balzaretti.

 

L’ex terzino del Palermo è stato preso per la fascia sinistra, in attesa del pieno recupero di Dodò, ma lo stesso Zeman ha detto di volerlo utilizzare anche dalla parte opposta, come ha fatto Prandelli in nazionale. In difesa, ad eccezione dei centrali (Burdisso, Castan e Romagnoli) e Dodò, gli altri possono occupare più posizioni: Taddei copre entrambe le fasce e Piris all’occorrenza può giocare al centro. A centrocampo c’è addirittura l’imbarazzo della scelta. Se si escludono Panagiotis e Pjanic – il primo può fare solo il centrale, il secondo solo l’intermedio – tutti gli altri sono praticamente intercambiabili. La carriera di De Rossi (con la Roma e con la Nazionale) dimostra come possa giocare, senza che il suo rendimento ne risenta, regista o intermedio. Stesse caratteristiche per l’americano Bradley, che Zeman ha provato in entrambe le posizioni.

 

È però Marquinho quello più «universale»: da Riscone ad Irdning, passando per la tournée americana, il boemo lo ha utilizzato terzino, intermedio e esterno d’attacco, sempre a sinistra. Un jolly buono per ogni evenienza. Florenzi finora ha giocato solo intermedio a destra, ma lo scorso anno a Crotone e con l’Under 21 ha fatto anche il terzino. «E sono pronto a farlo anche nella Roma – ha dichiarato ieri – non ci sarebbe problema». Il giorno della sua presentazione il brasiliano Lucca ha detto di sentirsi un regista ma finora è stato utilizzato solamente sul centrodestra. In attacco le soluzioni non mancano: fino ad oggi Zeman ha dato certezze solo a destra, dove ha alternato Lamela e Nico Lopez.

 

Per il resto il boemo ha dato indicazioni di massima: quella più importante riguarda FrancescoTotti, riportato sulla fascia sinistra. Il capitano sta rispondendo bene sul campo, ma appena può prova a scambiarsi la posizione col centravanti di giornata: prima Osvaldo (il suo nome continua ad entrare in molte trattative di mercato, ieri è spuntato l’Atletico Madrid) e ora Destro. Con Bojan, che per caratteristiche sembra quello più adatto al gioco di Zeman, possibile outsider.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy