Nuovo stadio a Tor di Valle, parte la resa dei conti

L’attuale Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, spinge per l’avvio del progetto: “Noi faremo la nostra parte. Ci auguriamo che tutti si assumano le proprie responsabilità”

di Redazione, @forzaroma

Ieri Nicola Zingaretti ha giocato d’anticipo, convocando una conferenza stampa per la presentazione del sito internet dedicato, che già nel nome (www.regione.lazio.it/rl/trasparenzastadio) sembra una provocazione per la giunta capitolina, che proprio della trasparenza ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia. «C’è un grande progetto – le parole del presidente Zingaretti – e noi faremo la nostra parte. Ci auguriamo che tutti, a questo punto, si assumano le proprie responsabilità, oltre che con prese di posizione assolutamente legittime. Alla politica è richiesta serietà nel fare le cose», come riporta Piacentini su Il Corriere della Sera.

Il riferimento è alle parole dell’assessore all’Urbanistica del Comune, Paolo Berdini, che nei giorni scorsi ha ribadito che vorrebbe far costruire solamente lo stadio e di non voler autorizzare «un metro cubo in più del massimo previsto per quella zona dal piano regolatore, e cioè circa 350 mila metri cubi». Un punto cruciale perché senza l’approvazione dell’assemblea capitolina della variante urbanistica, si bloccherà tutto, come ribadito dall’assessore alle politiche del territorio della Regione, Michele Civita. «Se qualcuno ritiene che l’iter vada fermato mettesse in campo gli atti formali, perché la pubblica amministrazione ragiona su quelli. Se il Comune voterà negativamente la variante del piano regolatore, il progetto si fermerà».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy