La Roma si sdoppia per battere la fatica

Gare ravvicinate: tanto turnover tra Shakhtar e Napoli

di Redazione, @forzaroma

Preso atto che non ci sarà nessun rinvio della partita contro il Napoli – ma questo alla Roma lo sapevano nel momento stesso in cui hanno inviato la richiesta alla lega Calcio -, Paulo Fonseca sta pensando a come alternare i calciatori giallorossi nelle gare di Europa League contro lo Shakhtar (giovedì alle 18.55 a Kiev) e di campionato (domenica sera alle 20.45), scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Un vero e proprio tour de force, considerando che la squadra farà ritorno a Roma venerdì, per cui sarà importantissimo riuscire a dosare le forze. Il tecnico portoghese darà vita ad un turnover ragionato, tenendo presente che contro lo Shakhtar si parte dal vantaggio dell’andata (3-0)masarà comunque importantissimo non sbagliare l’approccio e non far tornare gli ucraini in corsa per la qualificazione.

Parlando del trio d’attacco, contro lo Shakhtar Donetsk dovrebbe essere composto solo da spagnoli, Carles Perez, Pedro e Borja Mayoral, mentre contro il Napoli toccherà a Dzeko e El Shaarawy, con Pellegrini che potrebbe anche arretrare a centrocampo. In mezzo al campo dovrebbe essere Amadou Diawara quello chiamato ad un doppio impegno, con Villar titolare in Europa League. Sugli esterni Karsdorp, che ha riposato a Parma, dovrebbe giocarle entrambe mentre Spinazzola potrebbe fermarsi in coppa e ritornare in campionato, con Bruno Peres, che è squalificato per Roma-Napoli, titolare a Kiev. In difesa molto dipenderà dalla condizioni di Chris Smalling, che continua a svolgere un lavoro finalizzato al recupero per la gara con il Napoli. Contro lo Shakhtar, dunque, dietro dovrebbe toccare a Ibanez, Kumbulla e Mancini mentre in campionato il trio sarà composto da Mancini, Cristante e Smalling. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy