La Roma respinge l’accusa di Fonseca: “Il problema non è l’atteggiamento”

Nel post partita Pellegrini si è sentito in dovere di difendere i compagni

di Redazione, @forzaroma

In questo campionato nove scontri diretti: nessuna vittoria, tre pareggi (Juve, Milan e Inter) e sei sconfitte. Un cammino mediocre che è stato per un po’ coperto dalla continuità di rendimento contro le piccole, anche questo smarrito con il pareggio a Benevento e la sconfitta a Parma. La Roma di Paulo Fonseca, scrive Luca Valdiserri sul “Corriere della Sera”, non è stata capace di battere una grande né quando era al completo né quando è dovuta rincorrere alle seconde linee, né quando ha provato a fare la partita né quando ha atteso l’avversario. In mancanza di spiegazioni tecnico-tattiche, Fonseca si è rifugiato nel problema dell’atteggiamento e dell’approccio alle partite.

Già in passato le parole di Fonseca non avevano riempito di gioia i calciatori giallorossi. E lo stesso è successo dopo la sconfitta contro il Napoli. Lorenzo Pellegrini, da capitano, nel dopo-gara si è presentato ai microfoni di Roma Tv. Non ha attaccato Fonseca ma si è sentito in dovere di difendere anche i compagni: “Non mi sento di dire che da parte mia e dei miei compagni non ci sia stato l’atteggiamento giusto, ci siamo abbassati troppo e loro hanno avuto modo di dimostrare le qualità. Nel secondo siamo entrati in maniera diversa e abbiamo fatto un pochino meglio. Abbiamo preparato una partita non pressando alta, ma essere leggermente bassi non vuol dire essere passivi. Era una partita da vincere, ma purtroppo non è andata così. Non perché non ci sia stata ambizione ma perché è successo. Sicuramente abbiamo tanto da migliorare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy