Il discorso sul d.s. diventa tabù

In conferenza stampa Fonseca evita di parlare di un possibili arrivo a Roma di Josè Boto, uno che ha già lavorato con lui in Ucraina

di Redazione, @forzaroma

Di questo argomento non parlo più. José Boto? Non lavora con noi, per cui non ho niente da dire“. Dopo essersi espresso in più occasioni (“ma solo perché me lo chiedete voi“), Paulo Fonseca ha risposto così alle domande sull’assenza di un direttore sportivo. Josè Boto, ultimo in ordine di tempo ad essere accostato alla Roma, è una vecchia conoscenza di Fonseca, che ci ha lavorato allo Shakhtar Donetsk, dove ricopre il ruolo di capo scouting dopo 8 anni da chief scout nel Benfica.

Incontri con i Friedkin ci sarebbero già stati nei giorni scorsi e la sua è una candidatura forte in questo momento. Sempre in piedi l’ipotesi di un super consulente esterno come Jorge Campos.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy