Serie A, i medici chiariscono: “Tutti favorevoli a finire la stagione, la sicurezza si può raggiungere”

I 20 responsabili sanitari della Serie A puntualizzano: “Abbiamo elaborato e proposto delle osservazioni al fine di coniugare sicurezza ed applicabilità”

di Redazione, @forzaroma

Prosegue il botta e risposta tra i medici di Serie A e la Figc. Poco fa la Federcalcio ha puntualizzato il fatto di aver già risposto alle segnalazioni e alle perplessità, inviate per la precisione il 19 aprile, dei responsabili sanitari sul protocollo stilato dalla Figc. Anche il medico sociale della Roma, Andrea Causarano, ha ribadito il parere favorevole alla ripresa dell’attività calcistica. Attraverso l’Ansa, è arrivata poi anche la precisazione collettiva da parte dei 20 medici della Serie A: “Nei giorni scorsi i responsabili sanitari dei club di Serie A hanno ricevuto il protocollo organizzativo e di screening proposto dalla Commissione medico scientifica della Figc. I medici, con spirito propositivo, hanno elaborato e proposto delle osservazioni al fine di coniugare sicurezza ed applicabilità, inviandole all’attenzione della Commissione e della Lega Calcio Serie A attraverso l’allora coordinatore dott.Tavana”.

Nella nota si legge che i medici tengono a chiarire che “tali documenti sono finalizzati esclusivamente alla tutela della salute dei tesserati e sperano che vengano unicamente utilizzati a tale scopo. In sostanza nessuno di noi è contrario a finire il campionato, non c’è alcuna preclusione, anzi. Siamo tutti perché il torneo venga concluso. Il problema è quando, perché va fatto in sicurezza. Noi siamo convinti che questa sicurezza si possa ragionevolmente raggiungere, e la questione decisiva dunque è la variabile tempo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy