Premier League 27/a giornata: volano Arsenal e Liverpool, ko City, aspettando Chelsea e Tottenham

In striscia strepitosa il Liverpool che con due perle batte il City, Southampton in calo cede il passo al West Brom, United tiene il passo con il Sunderland, in grande forma l’Arsenal. Mancano i due match di Chelsea e Tottenham, impegnate nella Capital One Cup vinta dal Chelsea

di G. Giammusso

E’ il primo turno di campionato frammentato dell’anno, Chelsea e Tottenham infatti non partecipano visto il confronto della Coppa di Lega, la Footbal League Cup denominata per motivi di sponsorizzazione Capital One Cup. I recuperi di questa giornata previsti il 07/03 (QPR – Tottenham) ed il 29/04 (Leicester – Chelsea)

Passando in rassegna le squadre che invece sono scese in campo questo weekend, bellissimo il match ad Anfield tra Liverpool e Manchester City, grandi protagoniste del testa a testa dello scorso anno. I padroni a casa portano a casa una vittoria di misura per 2-1 grazie a due perle di Henderson e Coutinho, che con dei tiri a giro da fuori area fanno impazzire di gioia i tifosi, che possono festeggiare la terza vittoria consecutiva; il pari firmato da Dzeko nobilita una partita dei Citizens dove tanto è stato sprecato soprattutto da Aguero, da rimarcare l’apporto straordinario di Sterling per la squadra di casa, presente in ogni azione offensiva dei Reds. Questa battuta d’arresto, in attesa della capolista, potrebbe voler dire 8 punti di divario qualora il Chelsea dovesse battere il Leicester fanalino di coda, tanti, ma il campionato ancora può regalare sorprese; per il campionato del Liverpool questa partita può invece segnare la conferma del gran lavoro della squadra di Brendan Rodgers, a questo punto concreta candidata per l’Europa che conta.

Consolida altresì il terzo posto l’Arsenal di Wenger, alla terza vittoria consecutiva, controllando per 2-0 il match con un Everton apparso comunque vivo: in rete Giroud nel primo tempo e nella ripresa Rosicky, ma determinante il lavoro di Ozil; una doppietta di Rooney fa mantenere con i denti la quarta posizione per il Manchester United, che passeggia in casa contro un Sunderland non all’altezza dei padroni di casa: controllata la partita ed il possesso di palla, i Reds possono guardare confidenti alla parte finale del campionato, che vede comunque una agguerrita concorrenza.

Conferma la fasa calante il Southampton di Koeman, costretto ad incassare una nuova sconfitta per 1-0 in casa del West Brom, passato in vantaggio in apertura con il solito Berahino; il risultato è comunque bugiardo, perché gli ospiti costruiscono più gioco rispetto alle ultime uscite, ma stavolta Pellè e Tadic non riescono a spingere la palla in rete; la squadra scivola al sesto posto, e la favola finora portata avanti è costretta ad una battuta d’arresto.

Consolida la salvezza anticipata lo Swansea, con una cinica vittoria in casa del Burnley per 0-1, favorito dall’autorete di Trippier; i Cigni gallesi si portano addirittura all’ottavo posto scavalcando il West Ham, uscito sconfitto in casa con il Crystal Palace per 1-3: doppietta di Murray e realizzazione di Dann rendono impietosa la sconfitta per gli Hammers, che solo in parte mitigano nel finale con il goal bandiera di Valencia.

In striscia positiva anche lo Stoke, che battendo per 1-0 l’Hull City può considerarsi virtualmente salvo, grazie alla rete dell’onnipresente bomber Crouch; consolida la propria posizione di metà classifica anche il Newcastle, che rifilando con Cisse un 1-0 di misura al sempre più condannato Aston Villa, ipoteca un finale di campionato più tranquillo.

Premier League 27/a giornata:

West Ham – Crystal Palace 1-3
Burnley – Swansea 0-1
Manchester United – Sunderland 2-0
Newcastle – Aston Villa 1-0
Stoke – Hull 1-0
West Brom – Southampton 1-0
Liverpool – Manchester City 2-1
Arsenal – Everton 2-0
QPR – Tottenham 07/03/2015
Leicester – Chelsea 29/04/2015

Classifica:

Chelsea* 60; Manchester City 55; Arsenal 51; Manchester United 50; Liverpool 48; Southampton 46; Tottenham* 44; Swansea 40; West Ham, Stoke 39; Newcastle 35; Crystal Palace, West Brom 30; Everton 28; Hull 26; Sunderland 25; QPR*, Burnley, Aston Villa 22; Leicester* 18

* 1 partita in meno

Marcatori:

Aguero (Manchester City), Costa (Chelsea) 17; Austin (QPR), Kane (Tottenham) 14; Sanchez (Arsenal) 12; Berahino (West Brom), Cisse (Newcastle) 11; Rooney (Manchester United), Van Persie (Manchester United) 10; Bony (Swansea), Eriksen (Tottenham), Giroud (Arsenal), Hazard (Chelsea), Ings (Burnley), Sakho (West Ham), Silva (Manchester City) 9

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy